prematuri

Presso l’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno c’è aria di festa, perché i tre gemellini nati prematuri 3 mesi fa sono finalmente fuori pericolo.

Il caso si era presentato subito molto difficile perché la loro mamma: Antonella Avitabile era stata ricoverata, al sesto mese, per un caso di gestosi ed era stata subito collocata nel reparto “gravidanze a rischio”.

Dopo alcuni giorni di terapia l’équipe diretta dal direttore della Unità operativa complessa di “Gravidanza a Rischio”: Raffaele Petta, ha deciso di sottoporre la donna a un taglio cesareo per far nascere i piccoli.

mamma gemelli


 

La prima a nascere è stata Aurora, con i suoi 800 grammi, seguita dal fratellino Salvatore di 650 grammi e dal piccolo, e non solo per l’ordine di nascita Riccardo Pio di soli 530 grammi.

Facendo due calcoli i piccoli pesavano meno di 2 chili in tre. 

I gemelli sono stati dai neonatologi Antonio Criscuolo e Melania Visconti del Reparto di Terapia Intensiva Neonatale. La loro mamma, purtroppo, dopo il parto ha dovuto affrontare seri problemi cardiaci ed è stata ricoverata in Terapia Intensiva.

Si è trattato di un parto eccezionale, perché le gravidanze trigemine si verificano in 1 caso su 6400 gravidanze.

“L’eccezionalità dell’evento è dovuto al fatto che il parto è avvenuto al sesto mese con la nascita di tre gemellini con un peso bassissimo ed alle gravissime complicanze cardiache dopo il parto” ha spiegato il direttore Petta.

Unimamme, qualche tempo fa vi avevamo parlato dei tre gemelli Bernadette, Adam e Christine sopravvissuti solo per poche ore, questo per ricordarvi che le gravidanze trigemellari siano delicate.

Voi avete avuto gemelli e, in tal caso il vostro parto è stato difficile?

Diteci la vostra se vi va.

 

(Fonte: Corriere.it)