figli boomerang depressiUna giovane ragazza ha scoperto di essere ripresa di nascosto mentre è in topless al mare a prendere il sole. Chi l’ha ripresa non vuole togliere il video.

Quando foto o video finiscono on line è sempre un problema poi rimuoverli. Un problema grave è quando si finisce sui social a propria insaputa. É quello che è accaduto ad una ragazza poco più che ventenne che è stata ripresa da un estraneo mentre era in spiaggia in topless.

Il video è stato pubblicato sul profilo Instagram del ragazzo, per puro caso la ragazza ha scoperto il video e come riportato da Fan Page, ha avuto una sorta di attacco di ansia.

Trova un suo video in topless on line: è stata ripresa di nascosto, chi l’ha pubblicato non ha intenzione di rimuoverlo

A raccontare la vicenda a FanPage è la protagonista stessa che vuole far si che la sua storia sia da monito per altre persone. Era un pomeriggio estivo e la ventenne era alla Gaiola, un’isola vicino Napoli, con il fidanzato ed un’amica. Lei aveva deciso di prendere il sole in topless, ma non sapeva che un estraneo, suo coetaneo, le stava facendo di nascosto un video con un cellulare. Il video poi è stato pubblicato sulle stories di Instagram. Così la 20enne è finita in rete a sua insaputa, il ragazzo che l’ha ripresa non le ha oscurato il volto e per questo era facilmente riconoscibile.

Solo in seguito la 20enne è venuta a conoscenza del video che la mostra in topless, è stata ripresa di nascosto. L’ ha scoperto una ragazza che, solo per caso, ha visualizzato una storia su Instagram di un suo follower in cui era presente l’amica. La ragazza a volto scoperto ed a seno nudo coperto in parte da un “censored“. Il volto era inconfondibile e quindi l’amica l’ha subito avvisata.

A FanPage la giovane ha raccontato come si è sentita quando si è vista nel video: “In quel momento, onestamente, ero incredula. Su 500 foto che faccio, al massimo ne finisce una sola sui miei social. Anche perché non mi piace molto vedermi in foto, fin da quando ero piccola“.

Leggi anche > ATTENZIONE ALLE FOTO CHE PUBBLICATE: UN VIDEO SHOCK MOSTRA DOVE POSSONO ANDARE A FINIRE

La ragazza ha subito cercato di contattare il ragazzo per fargli eliminare il video, il quale ha trovato tante scuse. All’inizio ha detto che lui non aveva fatto niente di male, poi che gli era impossibile rimuovere il video perché il cellulare gli era caduto poco dopo in mare e di non averlo recuperato.

Quando poi è stato messo alle strette ha sostenuto che era in una spiaggia libera e che non vede quale fosse il problema. A questo punto la giovane ragazza ha iniziato a stare male: “Ho sentito un nodo al plesso solare, come un attacco di ansia“. Quel video è rimasto tra le storie del coetaneo, anche se con una visibilità limitata ai soli “amici più ristretti”.

Al momento la 20enne non vuole denunciare il ragazzo che le ha fatto di nascosto il video: “So di averne il diritto e in molti mi hanno detto di farlo. Ma non ci ho ancora pensato, perché ci sono molti aspetti della violenza di genere che non sono tutelati né considerati dalla legge, o meglio, sono sottovalutati“.

Adesso la ragazza ha deciso di umiliarlo pubblicamente per fargli capire il suo errore: “Perché senza un pubblico più ampio, a dargli una dimensione del suo errore, penso che questa persona non sia neanche interessata a capire dove e perché sbaglia. Senza parlare del fatto che rendere pubblica la vicenda potrebbe sia incoraggiare altre eventuali ragazze a raccontare storie simili, oppure avvertirle di un pericolo che io sinceramente non avevo neanche immaginato“.

Il profilo Instagram del giovane è scomparso dalla rete,  non si sa se perché bloccato dai moderatori del social network o perché il ragazzo ha deciso di chiuderlo di sua spontanea volonta.

Voi unimamme cosa pensate di questa situazione? Siete a conoscenza di casi simili?