Una coppia ha scoperto al momento della nascita che il figlio non aveva gli occhi e le cavità oculari.

Bambino senza occhi: la sua storia

Nicole Martinez e suo marito Kalani Prior, del Nuovo Mexico, hanno avuto il cuore spezzato quando hanno scoperto che il figlio minore, Jackson, era nato completamente non vedente e privo delle cavità oculari.

“Mentre facevano l’ecografia ho intuito che c’era qualcosa che non andava, il medico ha iniziato a spiegarmi qualcosa sull’orbita di Jackson e io non avevo idea di cosa stesse parlando”.

Alla fine delle spiegazioni Nicole ha chiesto cosa significasse tutto ciò e il medico ha risposto che Jackson non aveva l’orbita dell’occhio sinistro.

“Per me è stata una cosa davvero triste. Vai a questi appuntamenti e ti aspetti di essere felice, accettare notizie come questa non è facile”

Nicole era da sola quella volta e non sapeva come fare a comunicare la notizia al marito.

Quando poi Jackson è venuto alla luce, i genitori si aspettavano che avesse un problema a un solo occhio, ma non è stato così.

Dopo essere nato con parto cesareo Kalani ha ricordato che non riusciva a vedere gli occhi dell’infermiera mentre puliva il figlio.

“L’infermiera ha provato a sentire se avesse l’occhio destro, ma anche se aveva l’orbita non pensava avesse l’occhio. Una delle cose più difficili di tutta la mia vita è stata tornare al tavolo e comunicare la notizia a mia moglie”.

I genitori pensavano che avendo comunque un occhio Jackson sarebbe stato in grado di leggere e di vedere il mondo.

“Una realtà tanto diversa piazzata davanti a noi è stata difficile da gestire”.

Jackson infatti è affetto da anoftalmia, un termine medico per indicare l’assenza di uno o più occhi e microftalmia, un disordine dello sviluppo dove uno o entrambi gli occhi sono piccoli e hanno malformazioni anatomiche.

Entrambe queste malattie possono essere causate da mutazione genetica o cromosomi anomali.

Oltre a questo Jackson aveva anche altri problemi, una valvola allargata nel cuore, così è stato portato di corsa nel reparto di terapia intensiva.

Ora Nicole e il marito stanno cercando di adattare la loro vita e quella della loro famiglia alle esigenze di un bambino non vedente, i due infatti hanno altri figli: Michael di 12 e Mason di 14 mesi.

Il figlio maggiore Michael è di grande aiuto per la mamma e il papà nella cura del fratellino Jackson.

“Michael ci è di sostegno e tratta Jackson come l’altro fratello”  dichiara la mamma sul Daily Mail.

Il fratello maggiore aveva molte domande da rivolgere ai genitori, per alcune delle quali però la mamma e il papà non avevano una risposta pronta.

I genitori di Jackson, nel frattempo, hanno già preso contatto con una scuola speciale per bambini non vedenti e presto sperano di sapere se ciò che ha il figlio è una condizione genetica.

Inoltre la famiglia rimane in attesa di un appuntamento con i medici per sapere se il figlio può essere un candidato per gli occhi prostetici, questo aiuterebbe la sua struttura facciale a svilupparsi normalmente.

“Credo nel restare positivi, da quando è nato abbiamo cercato di sforzarci per rimanere il più ottimisti e positivi possibile” riassume il papà.

“Sapete una cosa, noi non vedremo nessuna differenza in Jackson come bambino, vogliamo fare ogni passo per assicurarci che abbia la miglior vita possibile ed essere positivi per lui”.

Unimamme, cosa ne pensate di questa storia?

Noi vi lasciamo con la vicenda di un piccolo nato senza occhi e senza naso.