Un poliziotto ha adottato la figlia di una senza tetto. Tutto è iniziato quando il poliziotto, Jesse Whitten, ha incontrato una donna senza fissa dimora che faceva uso di droga.

In seguito, durante i suoi pattugliamenti, l’ha incontrato più volte, diventandone amico. Anche la moglie di Jesse, Ashley, nell’anno passato ha iniziato a instaurare un legame con questa ragazza che Jesse aveva accompagnato in diverse occasioni presso centri di disintossicazione.

La donna aveva perfino mostrato loro l’ecografia della bambina che aspettava.  Infine, mentre Jesse e sua moglie partecipavano a una festa per San Valentino hanno ricevuto una chiamata. La donna ha chiesto loro di adottare sua figlia, perché lei non poteva crescerla.

Sucessivamente Ashley, che con Jesse era già madre di 3 figli, ha commentato: “è strano vivere nella tensione della gioia e nel dolore come in questa storia…è anche meraviglioso allo stesso tempo”.

Su Facebook la polizia di Santa Rosa ha commentato così: “non molto tempo fa mentre il poliziotto Whitten stava lavorando ha incontrato una donna incinta che aveva bisogno di aiuto. Lei non ha chiesto assistenza nel modo in cui normalmente funziona una chiamata d’aiuto, lei stava cercando una casa e una famiglia per la sua bimba non ancora nata.  E ora è ufficiale!! Dopo aver ascoltato una commovente adozione lei è parte della famiglia dell’ufficiale Whitten. Congratulazioni alla famiglia Whitten. Benvenuta alla bambina da tutto il Santa Rosa Police Department.”

Il messaggio è diventato virale su Facebook.

In tanti si sono congratulati per il favoloso gesto di generosità di questa famiglia.

La piccola, che ora ha 3 sorelle, è nata prematura e ha affrontato un periodo di disintossicazione, ma ora sta bene.

Unimamme, cosa ne pensate di questa bella storia di umanità?

Noi vi lasciamo con la vicenda di una mamma che ha dato in adozione la figlia a una sconosciuta.

MESSAGGIO IMPORTANTE: Universomamma è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie seguici qui: Universomamma.it