bambina adottata dalla sua infermiera
fonte: Washington Post

Una bimba malata è stata adottata dalla sua infermiera.

La piccola Gisele è una bambina nata, purtroppo in un contesto di estrema vulnerabilità e a rischio di emarginazione.

Una bambina è stata adottata dalla sua infermiera

Gisele era venuta alla luce prematura nel luglio del 2016, presso il Franciscan Children’s hospital di Brighton dove nessuno, per mesi, era andato a farle visita.

La piccina aveva gravi problemi di salute a causa della tossicodipendenza della mamma. Gisele quindi aveva la sindrone da astinenza neonatale.

Ad avere la custodia di Gisele era lo stato del Massachussetts da quando la piccina aveva 3 mesi, perché aveva bisogno di cure specialistiche . All’epoca dell’incontro con l’infermiera Liz Smith ne aveva già 8 e nessuno dei suoi parenti, in 5 mesi, era andato a farle visita.

Nel frattempo i servizi sociali stavano cercando una sistemazione per la bimba.

Quando Liz Smith l’ha vista, ah esclamato: “chi è quel bellissimo angelo?” Una collega le ha spiegato che si chiamava Gisele.

Quella sera, tornando a casa Liz non riusciva a togliersi dalla testa la piccina “quello è stato il momento in cui ho deciso che avrei preso in affidamento Gisele”.

“Dal momento in cui l’ho incontrata, ho capito che c’era qualcosa nei suoi sorprendenti occhi blu che catturavano la mia attenzione e sentivo che doveva accudirla”.

Liz ha perso la sua mamma quando aveva 19 anni, a causa di un tumore, da quel momento ha deciso di onorarla seguendo il suo esempio “lei era un’infermiera pediatrica che metteva sempre gli altri al primo posto”.

Pur desiderando una famiglia, come i suoi fratelli e sorelle, Liz non riusciva a realizzare questo suo sogno.

Così, dopo aver presentato richiesta per poter avere in affidamento Gisele Liz si è recata a farle visita tutti i giorni in reparto, fino alle dimissioni della piccina, quando ha ottenuto l’affidamento da parte del giudice.

“Lei era indietro nello sviluppo, volevo portarla fuori dall’ospedale e vederla fiorire”.

Per un anno e mezzo i servizi sociali hanno cercato di seguire il padre e la madre della bimba, ma quando si è scoperto che avevano problemi di droga Gisele è stata considerata adottabile.

Ora Gisele e Liz sono madre e figlia.

Unimamme, cosa ne pensate di questa storia a lieto fine di cui si parla sul Washington Post?

LEGGI ANCHE —-> Bambino di 8 anni abbandonato dalla mamma: boom richieste di adozione