igiene orale durante il concepimento

Durante la gravidanza o dal momento in cui si decide di concepire le mamme cominciano a dedicare molta più attenzione alla salute e a ciò che ingeriscono.

Igiene orale durante il concepimento, la gravidanza e l’allattamento

Questo può comportare l’insorgere di una serie di dubbi, per esempio circa l’igiene dentale, vediamo di fare un po’ di chiarezza.

Concepimento e igiene orale

La European Society of Human Reproduction and Embryology di Stoccolma ha scoperto che centinaia di donne con una buona igiene orale concepiscono con 2 mesi di anticipo di chi ha:

  • gengiviti
  • parodontiti

Chi ha problemi di questo tipo impiega 7 mesi in più di chi non ha questi disturbi, secondo un altro studio.

Per evitare di dover finire sulla poltrona del dentista si suggerisce di:

  • lavarsi i denti due volte al giorno
  • lavarsi i denti dopo ogni pasto
  • meglio scegliere un dentifricio senza fluoruro

Un altro componente del dentifricio a cui stare attente è il triclosan, perché può alterare i livelli ormonali e influenzare il sistema riproduttivo.

Diminuisce addirittura la conta dello sperma.

Anche tra i collutori scegliete quelli senza il fluoruro.

Per quanto riguarda il filo interdentale, vanno bene sia quelli aromatizzati che quelli che non lo sono.

Naturalmente si consiglia di continuare ad andare dal dentista durante e dopo il concepimento, prendendo alcune precauzioni:

  • durante la rimozione della placca non vengono usati agenti chimici
  • lucidatura: si tratta di un gel a base di pietra pomice, i dentisti non offrono un’alternativa per il basso rischio di impatto sulla fertilità

In generale evitate le procedure che prevedono l’utilizzo di fluoruro, anche i papà dovrebbero farlo.

Per quanto riguarda le otturazioni, considerate che il 50% del composto utilizzato è un mix di mercurio elementare, questa sostanza può influenzare la fertitlià.

Per gli uomini: abbassa lo zinco e la manganese nello sperma, un aspetto che controlla la mobilità, lo sperma può anche trasportare il mercurio e se una donna è ipersensibile ad esso il suo corpo lo ucciderà pensando a una minaccia

Per le donne: altera i livelli ormonali, causa problemi con il ciclo mestruale, ipomenorrea e ipermenorrea.

Il dentista dovrebbe usare la resina, costerà di più, ma non correrete rischi.

Anche l’anestesia potrebbe essere un problema, anche se i rischi maggiori li corrono le persone che lavorano nel ramo dentistico, per la maggiore esposizione alle sostanze. Se non è proprio necessaria magari potreste rimandare.

Studi dimostrano che chi lavora negli studi dentistici ha una fertilità ridotta.

Molte operazioni possono essere condotte con la novocaina che non presenta rischi per la fertilità.

Avvisate il dentista che state cercando di concepire poiché è sconsigliabile fare una radiografia ai denti con i raggi X.

Gravidanza e igiene orale

Durante la gravidanza siete invece incoraggiate a usare un dentifricio con fluoruro per migliorare l’igiene orale. Secondo uno studio 18 su 100 nascite premature vengono causate da disturbi parodontali.

Inoltre quando sarete a 3 mesi di gravidanza il vostro piccino comincerà a sviluppare i denti e il fluoruro può aiutarlo a farli diventare più forti.

Sbiancare i denti durante la gravidanza non è consigliato.

Se avete bisogno di fare delle operazioni aspettate almeno la fine del primo trimestre, in questo periodo si formano gli organi del bimbo ed è meglio non introdurre niente che li metta a rischio.

In caso di operazione per impedire un’infezione che faccia male al bimbo è consigliabile usare la lidocaina. L’anestesia viene fornita in piccole dosi, ma ricordatevi che lo stress può influenzare sia voi che il piccolo.

Per quanto riguarda gli antibiotici chiedete al dentista gli effetti secondari del farmaco prescritto.

Studi hanno dimostrato che riempire le cavità con l’amalgama contenente il mercurio non ha effetti sulla gravidanza. Tenete presente però che altre ricerche hanno evidenziato che alti livelli di mercurio possono causare:

  • danni al cervello
  • problemi di visione
  • problemi all’apparato uditivo

Allattamento e igiene orale

Le ricerche hanno dimostrato che non c’è traccia di fluoruro nel latte materno, ma alte concentrazione di fluoruro possono dimuinuire la produzione di latte. (da 98 a 137 mg per kg. di peso del corpo). In ogni caso è impossibile ingerirne tanto lavandosi i denti.

Le radiazioni non si trasmettono al vostro bimbo attraverso il latte.

Nessun problema nemmeno per l’anestesia locale durante le otturazioni e altre operazioni.

Unimamme , ora avete fugato ogni vostro dubbio?

Cosa ne pensate dei consigli di Our Dental Care blog?

Noi vi lasciamo con alcuni consigli sui farmaci da usare in gravidanza.