Home Mamma & Co. Accade nel mondo Una mamma mette la testa del figlio nel water: minacciata di morte...

Una mamma mette la testa del figlio nel water: minacciata di morte (FOTO & VIDEO)

CONDIVIDI

Una mamma ha messo la testa del figlio nel water mentre quest’ultimo gridava.

Guardando il filmato, che è stato diffuso su Facebook da una conoscente della mamma protagonista, Kaitlyn Wolf, non si riesce a capire se le grida del piccolo siano di stress o di divertimento.

La mamma dichiara, in sua difesa, che si è solo trattato di uno “scherzo” sfuggito di mano.

Il piccolo, un bambino di età prescolare, aveva detto delle parolacce e lei ha deciso di “punirlo” così, mettendogli la testa nel water mentre scendeva l’acqua e il figlio maggiore dodicenne riprendeva tutto.

“Era un gioco tra noi tre. Io e i miei figli facciamo giochi scatenati” ha spiegato la donna che ha aggiunto di aver inviato il filmato alla babysitter dei figli e che da quel momento il video è stato condiviso in modo improprio.

“L’ho inviato a lei per scherzo come: “ah ah questo è un nuovo modo con cui metterli in riga”.

La ragazza ha inviato il video alla ex del fidanzato di Kaitlyn e da quel momento è diventato virale.

Inoltre, stando alla sua testimonianza, il filmato non mostra tutta la scena, perché subito dopo il piccolo avrebbe gridato: “fallo ancora!”.

Misty McCormic invece è la donna che ha deciso di condividere le immagini su Facebook.

Non mi sento in colpa e in dovere di scusarmi in nessun modo. Spero che i bambini nella situazione di questo piccolo ottengo giustizia e aiuto”.

Come accennato il filmato si è diffuso velocemente su Facebook, non è stato cancellato ma all’inizio compare una scritta: “questo video potrebbe mostrare violenza contro un bambino o un adolescente. Non l’abbiamo rimosso perché potrebbe aiutare un bambino in pericolo”.

Nel frattempo mamma Kaitlyn ha ricevuto minacce di morte e altre invettive di ogni tipo.

Un utente scrive: “spero che la rinchiudano, questa donna non è adatta ad aver figli”.

Prima di chiudere il suo profilo Facebook, Kaitlyn aveva cercato di spiegare la situazione in un post ora cancellato.

“Va bene, mettiamo le carte in tavola. Carter, Kai ed io stavamo guardando un film, quando Kai mi ha chiamata XXX p*****a, prima di questo avevamo visto una trasmissione in cui un personaggio riceveva una lavata di testa nel water, ma non era fatto con malizia e inoltre veniva fatto in una scuola superiore… Sia detto che mio figlio di 3 anni è molto testardo e si compara a Trump. Allora io e mio figlio abbiamo detto oh, dobbiamo dargli una lavata nel water.

Mio figlio ha filmato e io non ho spinto la sua faccia nel water inoltre sostenevo il suo peso con le mie cosce.

La mia babysitter ha ricevuto questo video come scherzo, come una nuova forma di punizione dal momento che le sculacciate non funzionano. Penso che Tina l’abbia trovato offensivo e invece di fare la donna matura e di parlarmi ha chiamato i servizi sociali. Tina si è arrabbiata moltissimo quando sono arrivati a casa sua. Intendo, perché se non hai niente da nascondere?”

La polizia però ha condotto delle indagini e, a quanto dice Kaitlyn, non ha riscontrato elementi per abuso di minore anche se questo non è stato ufficialmente confermato dal dipartimento di polizia.

Nel corso di un’intervista a Fox35 la mamma ha dichiarato: “i miei bambini non sono in alcun modo abusati. Non lo sono mai stati. Noi siamo solo scalmanati, anche loro lo sono”.

Unimamme, cosa ne pensate di questa storia di cui si parla su The Stir?

Noi vi lasciamo con le minacce ricevute da una mamma che ha tinto di rosa i capelli della figlia.


Universomamma è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie seguici qui: Universomamma.it