“Voglio che il matrimonio di mia figlia sia perfetto”: scrive una mamma

Una mamma chiede consiglio per rendere il matrimonio della figlia perfetto, ma la risposta la sorprenderà.

 

matrimonio perfetto

Il giorno del matrimonio vorremmo che tutto fosse “perfetto”, talvolta però si “esagera” e si rischia di ferire i sentimenti altrui, come dimostrato nella storia che stiamo per raccontarvi.

Una mamma parla delle sue preoccupazioni per il matrimonio della figlia

La mamma di una futura sposa ha scritto a Dear Prudence su Slate, una rubrica americana, riguardo l’imminente matrimonio della figlia ventisettenne:

mia figlia di 27 anni e la sua migliore amica Katie sono state migliori amiche da quando avevano 4 anni.

Katie è cresciuta praticamente in casa nostra, mia figlia si è fidanzata e ha annunciato che Katie sarà la sua damigella d’onore.

(Il fidanzato di Katie è un buon amico del mio futuro genero).

Il problema è che Katie zoppica a causa di un difetto di nascita.

Non ha problemi a indossare tacchi alti, ha già provato a indossare il vestito, ma io continuo a pensare che sarebbe sgradevole se lei fosse nella processione zoppicando davanti a mia figlia.

Ho provato a farne parola con mia figlia, ho suggerito che magari Katie potrebbe girare un video, oppure potrebbe consegnare il programma (stando seduta), così non rovinerebbe l’aspetto estetico delle nozze.

Ora mia figlia non mi parla più (non siamo mai state così vicine), ma questo è il suo matrimonio e io voglio che sia perfetto

Tutte le altre damigelle saranno bellissime mentre camminano lungo la navata.

Secondo voi è sbagliato escludere una delle sue amiche?”

Ecco come Prudence ha risposto alla lettera di questa mamma:

“Sto facendo fatica a capire la tua lettera. Ti incoraggio a rileggerla e a chiederti questa onorevole domanda: “somiglio a un cattivo nei film di Reese Whiterspoon?

Dici che questa ragazza è come una figlia per te e tu vorresti metterla da parte in occasione del matrimonio di tua figlia solo perché zoppica?

Zoppicare non è come una mosca nella minestra, è una parte della vita di Katie.

Non solo è sbagliato chiedere a tua figlia di escludere Katie, è un pregiudizio, crudele e dice molto sulla mancanza di empatia, compassione e grazia da parte tua.

Devi e dovresti scusarti subito ti consiglio di riconsiderare l’orientamento del tuo cuore.”

Come può una mamma pensarla così: sono amiche, sono cresciute insieme.

Il matrimonio è perfetto quando lo si vive bene, non perché tutto è bellissimo all’apparenza!

Voi cosa ne pensate della sua risposta e delle preoccupazioni di questa mamma?

Noi vi lasciamo con una testimonianza sul valore del matrimonio.



Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta