mamma in difficoltà

Una donna vedova, incinta e con 2 figli, cerca una casa dove abitare.

Una mamma in difficoltà insieme ai suoi figli

Sabrina Zangaglioni è una mamma ternana che si trova in una posizione molto difficile, non ha ancora trent’anni, è già mamma di 3 figli, ed è rimasta improvvisamente vedova.

Suo marito Manuel, anche lui ternano, solo due mesi fa ha ricevuto una terribile notizia: aveva un tumore che non gli ha lasciato scampo e in solo due mesi l’uomo è morto senza poter conoscere il terzo figlio, di cui ha potuto solo scegliere il nome.

Il piccolo è nato a poche ore di distanza dalla morte del padre.

Così Sabrina è rimasta con i figli di 6, 3 anni e un neonato in una casa di cui non può più pagare l’affitto.

A causa della malattia Manuel aveva dovuto lasciare il lavoro, così Sabrina ha ricevuto uno sfratto esecutivo e ora si trova a vivere provvisoriamente a casa della cognata, che ha già 5 figli e una cosa che non riesce ad ospitare 10 persone.

“Una casa me la devono dare. A Manuel ho promesso che i nostri figli avrebbero avuto una sistemazione dignitosa e per non deluderlo sono disposta a tutto” ha dichiarato la donna su Il Messaggero.

Sabrina ha avanzato la richiesta per una casa popolare nel 2017. «Ero disperata, con due bambini a carico e il terzo in arrivo. Mi avevano assicurato che con i miei 10 punti mi spettava poi però le cose sono cambiate. Mi sono sentita dire che ci sono famiglie con molti più figli a carico e che devo aspettare il mio turno».

Purtroppo dal Comune le hanno risposto che prima del ballottaggio non possono prendere nessuna decisione.

Il figlio di 3 anni è affetto da una forma grave di autismo.

“I servizi sociali mi hanno detto che non si può fare nulla  perché prima devono sistemare chi ha più punti di me. Eppure so con certezza che ci sono tante case popolari vuote. Una, ristrutturata, è sfitta da tre anni e sta accanto a casa di mia madre.  Sono disperata, vorrei vedere cosa farebbero queste persone se si trovassero nelle mie condizioni”.

La maestra d’asilo di uno dei figli di Sabrina l’ha aiutata comprando ciò che le serviva per il neonato in arrivo.

“Non permetterò a nessuno di trovare appigli per togliermi i miei figli. Chi di dovere è già stato avvisato”.

Unimamme cosa ne pensate di questa triste vicenda?

Noi vi lasciamo con la storia di una famiglia di 5 persone che vive in una macchina.