bambina abusata dallo zio
fonte. istock/bambina triste

Un uomo di 38 anni ha abusato sessualmente della nipote minorenne per anni, minacciandola.

Unimamme, oggi dobbiamo raccontarvi una storia di violenza sessuale prolungatasi per anni nei confronti di una bambina ad opera dello zio, quindi una persona di cui tutti si fidavano e che ha usato questa fiducia per compiere il suo orribile crimine.

Zio pedofilo approfitta sessualmente della nipotina

Un uomo di 38 anni, filippino, è stato arrestato martedì scorso a Como per mano della polizia di Sesto San Giovanni.

L’indagine era iniziata lo scorso luglio, mentre i fatti risalgono al 2013, quando la vittima era minorenne e aveva 12 anni.

Fin dall’inizio delle indagini della polizia la ragazza, che ha subito violenze dallo zio fino al 5 luglio scorso, è sembrata provata dal punto di vista psico fisico.

Per anni la ragazza ha subito violenze sessuali e ha assistito in prima persona a violenze fisiche e verbali dello zio nei confronti della moglie.

L’uomo, presunto pedofilo, è stato posto in custodia cautelare perché, di recente, aveva chiesto informazioni circa l’acquisto di un biglietto aereo per le Filippine il 6 o 7 Ottobre.

Le forze di polizia temevano potesse scappare.

LEGGI ANCHE > PEDOFILIA E PEDOPORNOGRAFIA IN AUMENTO: I DATI SHOCK DEL RAPPORTO METER

Lo zio costringeva la nipotina ad avere rapporti sessuali con lui approfittando del fatto che i genitori le affidavano la piccola quando andavano al lavoro.

Lui aveva un lavoro saltuario mentre i genitori della bambina avevano lavori stabili e stavano fuori casa a lungo. Così lo zio ha costretto la piccola anche a rapporti completi.

Per anni la bambina ha taciuto, lo zio infatti le aveva detto che se avesse parlato lui avrebbe abusato sessualmente anche della sorellina.

Unimamme, questa storia raccontata sul Corriere dà i brividi per le violenze a cui è stata sottoposta questa ragazzina senza che nessuno si accorgesse.

Avete qualche riflessione al riguardo?