Bambino sepolto in Vaticano | Un piccolo “angelo” | FOTO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:04

Un bambino ha chiesto e ottenuto di essere sepolto in Vaticano. La storia di Tomasito.

Bambino sepolto in Vaticano | Un piccolo “angelo” | FOTO – Universomamma.it (Foto: Caposanto Teutonico, Rabax63, CC BY-SA 4.0 Wikicommons)

Un bambino argentino che aveva conosciuto Papa Francesco, quando ancora era il cardinale Jorge Bergoglio a Buenos Aires, aveva chiesto di essere sepolto in Vaticano dopo la sua morte, purtroppo annunciata, per cancro. Il Papa ha esaudito il suo desiderio e ora le ceneri del piccolo riposano in Vaticano. La storia.

Il bambino sepolto in Vaticano, la storia di Tomasito

Ad appena 11 anni, nel 2013, il piccolo Tomasito è morto di tumore a Buenos Aires. Il bambino conosceva il cardinale Jorge Bergoglio, che aveva incontrato diverse volte nella capitale argentina. Proprio nel 2013 Bergoglio è diventato Papa Francesco e il piccolo Tomasito, nei suoi ultimi mesi di vita, ha chiesto di essere sepolto in Vaticano dopo la morte, per poter stare accanto al suo amico Papa, vicino alla Casa Santa Marta, dove il Pontefice ha stabilito la sua residenza.

Il Papa, molto legato al bambino, ha deciso di prodigarsi per esaudire il suo desiderio e dopo la richiesta dei necessari permessi e una lunga procedura le ceneri di Tomasito sono state tumulate nel Cimitero Teutonico, situato all’interno delle mura vaticane. Il bambino è sepolto qui dal 2015. Ci sono voluti due anni affinché le ceneri del bambino arrivassero a Roma.

La notizia della sepoltura di Tomasito, però, si è diffusa solo in questi giorni. È stata data dal quotidiano La Stampa e poi confermata dalla Santa Sede. “La scatolina con le sue ceneri riposa dove lui voleva”, ha detto Papa Francesco di Tomasito, aggiungendo che la “sua mamma è venuta a trovarlo: quando le è nato un altro figlio lo ha portato qui, dal fratellino”. Anche la zia, che tanto gli parlava di Jorge Mario Bergoglio, ha attraversato due volte l’Oceano per stare accanto al nipotino.

LEGGI ANCHE –> LA TRADIZIONE DEL PRESEPE IN CASA E NELLE SCUOLE: L’INVITO DI PAPA FRANCESCO | FOTO

Il Campo Santo Teutonico in Vaticano (CC BY-SA 3.0, wikicommons)

Il Papa ha parlato anche di “una testimonianza bellissima” riferita al bambino, che era profondamente credente e con “il suo atteggiamento di pietà ha convertito i genitori“, che non erano uniti in matrimonio e grazie a lui si sono sposati in chiesa. La vita di Tomasito è stata “fonte di amore e calore“, ha raccontato il Pontefice, ricordando il bambino come un undicenne pieno di vita, di impegni, con un cuore buono e generoso nel quale cresce l’amore per Gesù. Il Papa ha detto anche che il bambino ha affrontato la malattia con grande forza di volontà e “si è preparato a morire“.

Quando poco prima della morte, i genitori hanno chiesto a Tomasito cosa avrebbe desiderato, “che cosa ti farebbe ancora piacere fare o avere?”, il bambino senza indugi ha risposto: “Voglio soltanto una cosa: essere sepolto vicino al Papa in Vaticano“. Il suo ultimo desiderio è stato esaudito. Tomasito è stato definito dalle autorità vaticane piccolo angelo, leggero soffio di vita e tenero abbraccio d’amore.

Questa storia è stata raccontata da Vatican News.

Che ne pensate unimamme?

LEGGI ANCHE –> PAPA FRANCESCO CONSOLA UN BAMBINO CHE PIANGE PER IL PAPÀ (VIDEO) 

Il Cimitero Teutonico, chiamato anche Campo Santo Teutonico o Campo Santo dei Teutonici e dei Fiamminghi si trova a Roma, in via della Sagrestia 17, adiacente alla chiesa di Santa Maria della Pietà in Camposanto dei Teutonici, tra l’Aula Paolo VI e la Basilica di San Pietro. È il più antico cimitero germanico di Roma e qui sono sepolte persone di lingua tedesca o fiamminga. Il cimitero è situato nel giardino di un complesso architettonico che comprende la chiesa di Santa Maria della Pietà ed è cinto da alte mura.

Per restare sempre aggiornato su ricerche , notizie e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

Bambino sepolto in Vaticano | Un piccolo “angelo” | Papa Francesco (VINCENZO PINTO/AFP/Getty Images)