“Papà come si fa”: cresciuto senza padre aiuta i ragazzi come lui | VIDEO
“Papà come si fa”: cresciuto senza padre aiuta i ragazzi come lui | VIDEO

“Papà come si fa”: cresciuto senza padre aiuta i ragazzi come lui | VIDEO

“Papà come si fa?”: un uomo che cresciuto senza padre, ha deciso di aiutare i ragazzi che come lui non hanno avuto un padre come guida: il suo canale Youtube è un successo!
papà come si fa?
“Papà come si fa”: cresciuto senza padre aiuta i ragazzi come lui | VIDEO – Universomamma.it

Ogni padre sogna il momento in cui dovrà insegnare al proprio figlio a guidare una macchina, oppure ad allacciarsi una cravatta il primo giorno di lavoro, ma non tutti hanno poi la fortuna di poterlo fare cosi come non tutti i figli hanno la fortuna di avere un papà presente nelle tappe fondamentali della propria vita. Rob Kenney ha raccontato di essere cresciuto senza il padre dall’età di 12 anni, dopo il divorzio dei suoi genitori. Inizialmente il papà aveva ottenuto la custodia dei suoi 8 figli, perché la mamma in difficoltà era divenuta alcolizzata, ma dopo poco tempo ha ammesso che non li voleva più. Per questo motivo quando Kenney è diventato papà ha cercato di essere diverso: “Non ho mai voluto essere ricco. Non ho mai voluto avere necessariamente successo. Il mio obiettivo nella vita era quello di crescere buoni adulti – non buoni bambini ma buoni adulti – perché ho avuto un’infanzia fratturata “, ha detto a Shattered Magazine.

Dopo che i figli di Kenney sono cresciuti, un maschio e una femmina, quest’uomo ha deciso di condividere “contenuti utili e pratici con molte attività di base che tutti dovrebbero sapere come fare” su Youtube.

Parlando della sua esperienza quest’uomo ha anche detto di aver perdonato il padre e a distanza di 30 anni lo ha rivisto e hanno fatto pace poco prima che morisse.  Purtroppo non ha potuto recuperare il rapporto con la mamma, morta più giovane.

LEGGI ANCHE —> L’ASSENZA DEL PADRE E’ CAUSA DI TRAUMI E PERICOLI PER I RAGAZZI SECONDO UNA RECENTE IMMAGINE

Cresciuto senza il padre oggi aiuta i ragazzi come lui: “E’ andata ben oltre quello che mi aspettassi”

Il suo canale Youtube si chiama Dad, how do I?“, che significa “Papà come si fa?”, una domanda che Kenny avrebbe voluto fare al padre molto spesso nella sua vita ma che non ha potuto. In questo canale si rivolge ai ragazzi che come lui hanno perso il padre in modo confidenziale e paterno, spiegando ad esempio: come allacciare la cravatta, come radersi o come cambiare la gomma di una macchina. Le classiche cose che insegna un padre al proprio figlio e che tanti ragazzi che un padre non lo hanno non sanno come fare.

L’idea è nata anni fa: Kenny voleva realizzare alcuni video su lezioni non tenute al liceo, come ad esempio stirare una camicia. La famiglia lo ha incoraggiato ma non ha mai trovato il tempo. Con la quarantena imposta dal coronavirus non ha più avuto scuse. 

LEGGI ANCHE —> CRESCERE UN FIGLIO SENZA IL PADRE. MAMMA SOLA

“E’ andata ben oltre quello che mi aspettassi” ha ammesso Kenny. Il canale di Kenny, ha sorprendentemente raggiunto 1,9 milioni di iscritti a poco più di un mese dall’apertura. Quasi 2 milioni di ragazzi senza padre ai quali ogni volta che vedono un suo video gli si scalda il cuore. Uno degli ultimi video che ha pubblicato si chiama “sono fiero di te“, una frase che ama sentirsi dire ogni figlio dal proprio padre nel quale ha letto il famoso discorso del presidente Roosevelt a Parigi nel 1920:

Non è colui che critica a contare, né colui che indica quando gli altri inciampano, o che commenta come una certa azione si sarebbe dovuta compiere meglio.
L’onore spetta all’uomo nell’arena. L’uomo il cui viso è segnato dalla polvere, dal sudore e dal sangue.
L’uomo che lotta con coraggio, che sbaglia ripetutamente, sapendo che non c’è impresa degna di questo nome che sia priva di errori e mancanze.
L’uomo che dedica tutto sé stesso al raggiungimento di un obiettivo, che sa entusiasmarsi e impegnarsi fino in fondo, e che si spende per una causa giusta.
L’uomo che quando le cose vanno bene, conosce finalmente il trionfo delle grandi conquiste e che, quando le cose vanno male, cade sapendo di aver osato.
Quest’uomo non avrà mai un posto accanto a quelle anime mediocri che non conoscono né la vittoria, né la sconfitta.”

Le risposte, da parte di persone che un padre non lo hanno più o che hanno perso il rapporto con lui, mi hanno emozionato. Mi dicono che guardano i miei video in lacrime” dice Kenny, orgoglioso e felice della sua idea.

Questa quarantena ha tirato fuori il meglio da molte persone oltre alle categorie già celebrate come quella dei medici per il loro aiuto fondamentale, alcuni hanno cucito e regalato mascherine, altri hanno inventato la spesa sospesa, altri hanno riempito di provviste carrelli della spesa fuori dai supermercati per i più bisognosi altri ancora hanno apportato il loro contributo tramite il web per stare più vicino a chi ne ha più bisogno, con gruppi di supporto o terapie psicoterapeute o con altre idee come quella di Kenny.

LEGGI ANCHE —> LA QUARANTENA CAMBIA IL MODO DI ESSERE PADRE: LA VOCE DEI PAPA’ | FOTO

LEGGI ANCHE —> “PAPA’ NON CI SEI MAI!” E IL PADRE MANAGER SI DIMETTE SENZA PENSARCI DUE VOLTE

Allora unimamme cosa ne pensate, vi ha commosso questa storia? Non pensate che sarebbe carino che un papà italiano lo facesse anche qui da noi?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

senza padre
“Papà come si fa”: cresciuto senza padre aiuta i ragazzi come lui | VIDEO – Universomamma.it