Home Servizi Utili Scelta del nome Nomi corti maschili eleganti e ricchi di significato

Nomi corti maschili eleganti e ricchi di significato

CONDIVIDI

neonato

Sei indecisa su come chiamare tuo figlio? Ecco i nomi corti maschili più belli ed eleganti che siamo riusciti a trovare per il tuo bambino.

Si sa, i maschietti sono dei piccoli, dolcissimi terremoti. Forse anche per questo hai pensato di dare a tuo figlio un nome corto: così richiamarlo mentre combina un guaio o sta per cacciarsi in un pasticcio sarà ancora più veloce! O forse, magari, il tuo bambino avrà un cognome particolarmente lungo, e non vuoi immaginartelo mentre invecchia firmando documenti. O magari, perché no, ti sono semplicemente sempre piaciuti i nomi corti maschili.

Nomi corti maschili: quale sceglierai?

Insomma, qualunque sia il motivo per cui stai cercando nomi corti maschili per il tuo bebè, eccoti qualche proposta da aggiungere alla tua classifica dei nomi maschili che ti piacciono di più.

Nomi corti maschili 3 lettere

  • UGO – di origine germanica. Il suo significato è “spirito perspicace” e ha diverse varianti in italiano (Ughino, Ughetto, Ugolino, ecc). Chi si chiama Ugo è prudente e riflessivo, ha una grande forza di volontà, ama avere un hobby ed è fedele e presente in amore. Onomastico: 1 aprile.
  • NOA/NOÈ – di origine ebraica, significa “riposo”, “quiete che ristora o allevia o consola”.  Chi porta questo dolcissimo nome si fa carico di tutto il bene che gli altri richiedono, è altruista, solidale e amorevole.  Onomastico: 10 e 31 maggio, 18 novembre, 10, 16 e 18 novembre.
  • LEO – di origini greche, è il diminutivo di Leone o Leon. Chi si chiama Leo è diretto e vero, sempre pronto a difendere il suo pensiero, disponibile e generoso in amicizia e in amore. Onomastico: 10 novembre, 22 marzo.

Nomi corti maschili 4 lettere

  • ALDO – un nome di origine germanica dall’etimologia incerta: potrebbe venire da Alda (“vecchio, saggio”) o dal verbo Alein (“crescere”, “essere adulto”). Chi si chiama Aldo è curioso, attento e vivace, a volte un po’ vanitoso ma sicuramente molto simpatico. Onomastico: 10 gennaio.
  • CAIO – un nome di origine incerta che rappresenta la versione femminile di Gaia. Chi si chiama Caio è intelligente e creativo, e porta un nome che ha in sé l’augurio di benessere, felicità e prosperità (anche spirituale). Onomastico: 10 marzo, 19 aprile, 10 aprile, 22 aprile e 11 agosto.
  • TITO – di origine etrusco latina, significa “difensore o difeso”, “protettore o protetto”. Chi si chiama Tito è impulsivo, volubile ma anche coerente, molto intelligente e socievole. Sicuramente un ottimo amico! Onomastico: 16 gennaio, 26 gennaio, 3 marzo e 4 maggio.
  • ELIO – di origini greche, è il nome del dio del sole. Chi si chiama Elio è solenne e maestoso e riesce a tenersi lontano dalle avversità anche se ogni tanto si lascia vincere dalla malinconia e preferisce riflettere da solo. Onomastico: 22 e 23 luglio.
  • MILO – di origine germanica o slava, è la variante maschile di Milena. Significa “benigno”, “caro”, “prezioso”, ma anche buono e amante della pace. Chi si chiama Milo è aperto e socievole, portato per lo spettacolo, lo sport e le belle arti. Onomastico: 23 febbraio.
  • LUCA – di origini greco latine, significa “luce” ma nonostante questo chi si chiama Luca ha una personalità spesso offuscata da ombre passeggere. Normalmente però è attivo, brillante, amichevole, solidale e poliedrico. Onomastico: 18 ottobre.
  • ENZO – di origini incerte, viene considerato il diminutivo di Lorenzo o Vincenzo anche se oggi ha acquisito forza di nome proprio. Chi si chiama Enzo è serio, sempre concentrato nel lavoro o nello studio, spensierato e amante della famiglia. Onomastico: 1° novembre.
  • ZENO – di origine greca. Significa “appartenente o sacro a Zeus”. Chi si chiama Zeno è deciso, forte e regale, sicuro delle proprie capacità e incurante del giudizio degli altri. Onomastico: 12 aprile e 8 dicembre.
  • CIRO – di origine persiana, deriva dal nome del re di Persia Ciro il Grande e significa “re”, “signore”, “padrone”. Chi si chiama Ciro è simpatico e bonaccione, sempre capace di sfoderare un sorriso davanti alle avversità. Senza paura, soprattutto quando si tratta di difendere l’onore della famiglia. Onomastico: 31 gennaio.
  • VITO – di origine latina, significa “vita”, “vivere”, “energia”. Chi si chiama Vito è entuasiasta, allegro, positivo, gentile e sempre di buon umore, ma soprattutto è un amico speciale. Onomastico: 15 giugno, 13 e 27 gennaio, 28 aprile, 3 settembre, 16 agosto, 2 e 17 dicembre.
  • REMO – di origine latina, era il nome del leggendario fratello di Romolo e significa “fluente”, “che scorre”. Chi si chiama Remo è timido ma tutto da scoprire, geloso e pieno di interessi, dalla personalità estremamente affascinante. Onomastico: 13 ottobre.
  • LAPO – di origine ebraica, è la variante maschile toscana di Giacomo e significa “Dio Protegge”. Chi porta questo nome è spirituale e dà molta importanza all’amore e all’amicizia. Onomastico: 1 e 3 maggio e 25 luglio.
  • EZIO – di origine greca, significa “amico, amante”. Chi porta questo nome è intelligente, vivace, simpatico, e conquista con le sue battute e la sua intraprendenza. Onomastico: 6 marzo e 4 aprile.
  • ELIA – di origine ebraica, significa “Dio è il mio Signore”. Chi si chiama Elia è intelligente e pieno di risorse, in grado di ottenere quasi sempre ciò che vuole, attento e premuroso con la propria famiglia. Onomastico: 20 luglio e 18 febbraio.
  • ENEA – di origini greche, significa “lodato, approvato”. Chi si chiama Enea è dotato di carisma e fascino come il noto eroe greco, ma ha anche un grande cuore. Onomastico: 15 novembre.

E voi unimamme avete trovato tra questi nomi maschili corti e ricchi di significato quello che fa per il vostro piccolino in arrivo?


Universomamma è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie seguici qui: Universomamma.it