Vaccini: il quiz di 10 domande per scoprire quanto siamo informati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:41
0
32
vaccini
Vaccini

Vaccini: quanto siete informati sull’argomento?

Un quiz messo a punto dalla Società italiana di pediatria ve lo dice. Mamme, papà, tutti possono farlo e scoprire quanto sono informati sull’argomento. Ecco di cosa si tratta.

Vaccini: un quiz ci dice se siamo informati

Quanto ne sappiamo sui vaccini? Su come funzionano? Quando vanno fatti o che conseguenze possono avere? Sul tema c’è tanta confusione ed è importante fare chiarezza.

La Società italiana di pediatria (Sip) ha messo a punto un quiz, chiamato Vaccin Quiz, che attraverso una serie di domande a cui rispondere “vero” o “falso” permette di scoprire quanto siamo informati sull’argomento.

Genitori e non solo hanno la possibilità di verificare le loro conoscenze sul tema delle vaccinazioni, imparare cose che non sapevano o che non conoscevano bene e chiarire dei dubbi, avere risposta a molti degli interrogativi che circolano sui vaccini di questi tempi.

Si tratta delle domande più comuni e ricorrenti, che molti genitori rivolgono ai medici al momento della vaccinazione dei figli. Domande che in molti si pongono su un tema al momento molto caldo.

Il quiz è stato ideato per fare chiarezza sui vaccini e sfatare bufale e luoghi comuni che purtroppo si sono diffusi a macchia d’olio creando molta confusione e comprensibile apprensione nelle famiglie.

Per diffondere ancora di più la corretta informazione sui vaccini, la Società italiana di pediatria ha anche realizzato anche un poster da esporre negli ambulatori pediatrici, che sarà diffuso ai 10 mila pediatri aderenti alla Sip attraverso la rivista “Pediatria”.

Spoiler

Se volete fare il test senza conoscere prima alcune risposte non leggete questo paragrafo!

Con l’obiettivo di contrastare la cattiva informazione sui vaccini, il Vaccin Quiz informa che

  • non esistono esami pre-vaccinali specifici che consentono di stabilire controindicazioni alle vaccinazioni,
  • esiste invece la possibilità, attraverso l’anamnesi, di identificare le situazioni che controindicano temporaneamente o permanentemente la somministrazione di un vaccino.
  • fare più vaccini in contemporanea non indebolisce ne’ sovraccarica il sistema immunitario
  • il bambino dopo alla vaccinazione può avere la febbre, ma non si tratta di febbre di natura infettiva, quindi il giorno dopo può andare a scuola perché non è contagioso
  • è importante non ritardare l’inizio delle vaccinazioni per non esporre il bambino al rischio di malattie prevenibili, infatti posticipare non serve ad aumentare la sicurezza della vaccinazione.
  • infine che, per chi non ha ancora iniziato a vaccinarsi o a far vaccinare i propri figli, non è mai troppo tardi.

E voi unimamme che ne pensate? Avete fatto o farete il quiz?

Rimanendo in tema vi ricordiamo: Bufale sui vaccini: 7 utili infografiche per fare chiarezza

VIDEO: Roberto Burioni spiega i vaccini