“Voglio morire”: bambina di 8 anni lascia un messaggio alla mamma (FOTO)

Unimamme, il bullismo causa gravi danni ai bambini, ragazzi e ragazze che ne sono vittime, e inizia sempre prima: il caso della piccolina di cui vi parliamo oggi ve lo dimostra.

Bullismo: la storia di una bimba che ha scritto una lettera alla mamma

La mamma ventottenne Naomi O’Neill ha raccontato che la sua figlia maggiore, Millie, di 8 anni, è stata verbalmente e mentalmente abusata a scuola, per diverse settimane.

 

La situazione si è aggravata a tal punto che la piccola ha lasciato un messaggio che ha sconvolto la mamma.

“Sono triste perché penso che non sia giusto, loro continuano a fare i bulli con me  e questo mi fa sentire come nessun bambino al mondo dovrebbe sentirsi quando vengo bullizzata.

Mi fa sentire triste, diversa dal mondo, non importante, arrabbiata, stupida e ferita”.

Ma la cosa più preoccupante è che la bimba ha aggiunto: “voglio morire“.

La mamma è rimasta scossa, perché mai si sarebbe aspettata niente del genere da una bimba di 8 anni.

La mamma Naomi ha anche notato un disinteresse della figlia verso il cibo, il fatto che non vuole indossare certo abiti e il desiderio di voler alterare il suo aspetto.

Così la donna ha voluto condividere su Facebook quanto accaduto per aumentare la consapevolezza sul bullismo e dare sostegno alla figlia.

Non ho mai chiesto niente alla comunità di Facebook, ma ora imploro aiuto.

Millie, la mia bambina di 8 anni, implora il vostro aiuto.

Questa mattina Millie ha scritto una lettera e leggendola mi sono sentita morire dentro.

Negli ultimi 4 anni Millie ha avuto un periodo duro a scuola e ora è stata indirizzata al servizio di Terapia di Liverpool CAHMS.

Ho pensato che Millie avesse l’ADHD dal momento che non dormiva la notte e vegliava tutto il tempo, poi indagando è emerso che Millie era stata presa di mira da un compagno che le aveva detto che sarebbe venuto di notte per uccidere tutta la sua famiglia, quindi Millie non aveva l’ADHD, rimaneva sveglia per proteggere la famiglia, quindi siamo andati a scuola con il CAHMS.

Abbiamo avuto diversi incontri in cui la scuola ha promesso che avrebbe risolto tutto.

E per essere giusti, per un po’ hanno smesso, la salute mentale di Millie è migliorata, questa mattina mi ha scritto una lettera per raccontarmi come si sentiva quando veniva bullizzata.

Nella lettera che vi mostro, sul fondo, c’è scritto che c’è di più.

Quando ho chiesto a Millie cosa fosse lei mi ha detto: MAMMA, VOGLIO MORIRE; NON VOGLIO PIU’ ESSERE BULLIZZATA.

Io ho parlato con la scuola ed è stato inutile, mi hanno chiesto come facevano a sapere cosa stesse succedendo, allora ho chiesto un colloquio con il direttore della salvaguardia alla vita e mi hanno detto che dovevo smettere di suonare e di parlare con qualcun altro, loro non sanno cosa fare!!!

Mia figlia vuole morire perché questa scuola non la aiuterà, non vogliono accettare il fatto di avere dei bulli nella loro scuola.

Molti dei miei contatti Facebook sono mamme, zie, baby sitter, padri, zii e nonni, chiedo a tutti di condividere questo messaggio in modo che la scuola faccia qualcosa.

Ora ho tolto entrambe le mie figlie da questa scuola, troverò loro un’altra scuola, ma la LISTER JUNIOR ACHOOL su Green Lane a Liverpool deve essere ritenuta responsabile per le azioni che hanno portato una bimba di 8 anni a desiderare di morire piuttosto che affrontare un altro giorno con il bullismo, che loro spazzano via e giustificano dicendo che i bambini sono bambini.

Millie si feriva per stare a casa da scuola, si grattava la pelle e si ammalava, guardando indietro avrei dovuto cambiarle scuola molto tempo fa, ma la scuola aveva fatto delle promesse e queste sono state infrante.

Nessun bambino dovrebbe imbattersi in questo. PER FAVORE CONDIVIDETE.”

Il messaggio di Naomi ha ottenuto 730 Like e oltre 2000 condivisioni.

La mamma della bimba ha raccontato alla figlia tutto il sostegno ricevuto su Facebook e che quella è stata la prima volta che ha visto la bimba sorridere andando a scuola.

“Ho detto a Millie che ci sono centinaia di persone che la sostengono”.

Da parte sua la scuola si difende dicendo che i pochi episodi di bullismo erano stati risolti amichevolmente.

Unimamme, cosa ne pensate di questa vicenda?

Noi vi lasciamo con il parere di un esperto secondo cui il bullismo ha effetti pare agli abusi sessuali.