Donna incinta uccisa a coltellate, è morto anche il bambino

donna incinta uccisa a coltellate
Kelly Mary Fauvrelle (Foto Mirror)

Donna incinta uccisa a coltellate a Londra, è morto anche il bambino che era stato salvato dai soccorritori.

Non ce l’ha fatta purtroppo il piccolo Riley, il neonato fatto nascere con parto d’urgenza e salvato dai soccorritori dopo che la mamma che lo portava in grembo era stata uccisa a coltellate in casa, sabato scorso in un sobborgo a sud di Londra. Una vicenda che ha scioccato l’opinione pubblica inglese e che non ha ancora spiegazioni. La polizia sta ancora indagando sul caso e i cittadini sono stati invitati a dare informazioni se hanno visto o sentito qualcosa.

Donna incinta uccisa a coltellate: morto il bambino

La donna uccisa si chiamava Kelly Mary Fauvrelle, aveva 26 anni, a quanto risulta era incensurata e conduceva una vita normale. La donna era incinta di 8 mesi di un bambino tanto desiderato, quando nella notte tra venerdì 28 e sabato 29 giugno è stata aggredita a coltellate nella sua casa di Croydon, sobborgo a sud di Londra, dove è morta alle prime ore di sabato. I vicini hanno sentito le urla della donna, probabilmente mentre veniva accoltellata.

Secondo la stampa inglese, qualcuno ha chiamato un’ambulanza per un attacco cardiaco, ma quando i soccorritori sono arrivati hanno trovato tutt’altro, con la giovane mamma sanguinante e in fin di vita. I paramedici hanno fatto nascere subito il bambino nel tentativo di salvargli la vita. Il piccolo è stato portato d’urgenza in ospedale, ma le sue condizioni erano apparse subito gravissime. I medici hanno detto ai familiari della madre che il bambino aveva solo il 50% di possibilità di sopravvivenza. Purtroppo hanno prevalso le probabilità negative, come temuto dai familiari.

Il bimbo, a cui è stato dato il nome di Riley, come avrebbe voluto sua madre, è morto mercoledì 3 luglio, dopo quattro giorni di agonia. Il piccolo non è riuscito a sopravvivere alle ferite riportate nell’aggressione alla madre, nonostante tutti i tentativi dei medici.

A riportare la notizia della sua morte è stato l’ispettore di polizia Mick Norman: “Questa mattina abbiamo avuto la triste notizia che il figlio di Kelly è morto in ospedale. I nostri pensieri sono per la famiglia. Questo tragico sviluppo rende ancora più importante che chiunque abbia informazioni si faccia avanti“, ha detto l’ispettore, spiegando che si sta indagando per capire cosa sia successo e soprattutto chi abbia accoltellato a morte Kelly Mary Fauvrelle.

Il fotogramma del video che mostra un sospetto allontanarsi dalla casa della vittima (Foto Metropolitan police/PA via Guardian)

La polizia ha diffuso un video ripreso da alcune videocamere di sorveglianza, in cui si vede una persona, probabilmente un uomo, camminare verso la casa della vittima alle 3.11 di sabato mattina e poi allontanarsi di corsa sul marciapiede circa dieci minuti dopo. Nelle immagini si vede l’uomo indossare abiti di colore chiaro e quella che sembra una felpa con cappuccio. Non si vede il viso. Le immagini sono state diffuse per poter identificare l’uomo, dargli un nome e continuare a indagare su di lui o escluderlo dalle indagini qualora risultasse estraneo ai fatti. La polizia ha bisogno di informazioni con urgenza. Gli investigatori sono al lavoro giorno e notte per trovare chi ha ucciso la giovane mamma e hanno rinnovato l’appello a chiunque avesse visto o sapesse qualcosa di contattare la polizia. Ogni informazione può essere preziosa.

Due uomini di 37 e 29 anni che erano stati in un primo momento arrestati, per l’omicidio della donna incinta, sono stati rilasciati. Il primo resta indagato, mentre il secondo è stato rilasciato su cauzione.

La notizia delle indagini e della morte del bambino è stata riportata dal Guardian.

Che dire unimamme, non abbiamo parole.

Leggi anche –> Una mamma ha partorito ed è morta dopo poche ore