Grenfell Tower morti 2 ragazzi italiani: i genitori danno vita a una fondazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:57
Grenfell Tower morti 2 ragazzi italiani:
I genitori dei ragazzi morti nella Grenfell Tower aiutano altri giovani a vivere il sogno dei figli .Universomamma

I genitori dei giovani italiani morti nel rogo della Grenfell Tower hanno creato una fondazione in memoria dei figli.

Unimamme, certamente ricorderete il terribile rogo della Grenfell Tower a Londra risalente al 14 giugno di 2 anni fa.

I genitori dei ragazzi italiani morti alla Grenfell Tower: il dopo

Quel tragico giorno nel palazzo di 24 piani dove si era sviluppato un incendio morirono 72 persone, tra cui una coppia di nostri giovani connazionali: Marco Gottardi e Gloria Trevisan. Marco e Gloria erano emigrati nel Regno Unito in cerca di lavoro, entrambi architetti, lì l’avevano trovato. Quella notte maledetta i due giovani erano insieme, sono morti così, l’uno accanto all’altro, dopo due strazianti telefonate in cui avevano chiamato i genitori, in Italia, consapevoli che i soccorsi non sarebbero arrivati in tempo e che il loro destino era segnato.

La madre di Gloria ricorda ciò che le aveva detto la figlia, prima di interrompere la chiamata. “Non ci credo che debba finire così, non ci voglio credere”. Poi aveva chiesto alla madre di interrompere la comunicazione per trascorrere gli ultimi istanti con il suo compagno. Giannino e Daniela Gottardi, genitori di Marco, hanno cercato di trovare un senso all’immensa tragedia che li ha colpiti dando origine a una fondazione: Grenfellove in memoria del figlio e della sua compagna: Gloria.

La fondazione ha lo scopo di incentivare e promuovere l’istruzione dei giovani, ispirandosi alla stori di questi due ragazzi. Per questi genitori la torre in cui hanno perso la vita i figli, da simbolo di morte doveva diventare simbolo di vita e speranza. Grazie al contributo di tanti amici di Marco e Gloria dal 5 settembre 2018 è nata la fondazione.

LEGGI ANCHE > MAMMA DISABILE TRASPORTATA PER 24 PIANI DAL FIGLIO NELL’INCENDIO DI LONDRA

I fondi raccolti vengono utilizzati per borse di studio, acquisto di materiale didattico, promozione di campagne di sensibilizzazione per spingere i giovani verso lo studio e la ricerca. In questo modo ad altri giovani come Marco e Gloria viene data l’opportunità di laurearsi, istruirsi e proseguire il sogno strappato alla coppia. Giannino e Daniela Gottardi, Loris ed Emanuela Trevisan sono sicuramente degli esempi a cui guardare.

Unimamme, cosa ne pensate di quanto si legge sul Corriere?