3 bambini strappati ai genitori per un disegno fatto a scuola: finito l’incubo per una famiglia

L’incubo dei tre bambini strappati ai genitori è finito: tutto è iniziato per un disegno fatto a scuola dalla figlia più grande.

Tre figli strappati ai genitori per presunti maltrattamenti
Tre figli strappati ai genitori per presunti maltrattamenti. Il PM archivia il caso

Ceccano, finito l’incubo per tre bambini: il fatto

Tutto è cominciato nel maggio scorso quando la figlia della coppia, la primogenita di 7 anni, che a causa di qualche problema di apprendimento veniva seguita da una insegnante di sostegno, ha presentato alla maestra un disegno con l’immagine della madre con un matterello tra le mani. Per questo motivo l’insegnante aveva segnalato la questione ai servizi sociali, sospettando maltrattamenti in famiglia. E da qui è iniziato il calvario dei genitori che hanno subito l’allontanamento dei figli: le due bambine più grandi sono state trasferite in una casa di accoglienza mentre il neonato di pochi mesi è stato assegnato ad un istituto religioso di Roma, dove la mamma doveva recarsi ogni giorno per allattarlo.

figli strappati ai genitori
Tre figli strappati ai genitori per un disegno: finito l’incubo – Universomamma.it

I genitori dal canto loro si sono sempre dichiarati innocenti. Ad avvalorare la loro tesi la relazione redatta dalla dottoressa Francesca Coppola, specialista esperta in neuropsichiatria infantile, presentata dopo l’incidente probatorio. Secondo la relazione finale della dottoressa, infatti, non risultano problematiche riguardanti maltrattamenti in famiglia, si legge sul Il Messaggero. Per questo il pm ha archiviato il caso considerando le accuse infondate. Ora il giudice dovrà stabilire i tempi per il rientro dei bambini a casa con i genitori che giustamente ora chiedono di avere giustizia per il male che è stato fatto loro ma soprattutto ai loro tre bambini.

LEGGI ANCHE–>AFFIDI ILLECITI A BIBBIANO: ALTRI DUE BAMBINI SOTTRATTI AI GENITORI SENZA MOTIVO

Di sicuro, come affermato anche dal legale della coppia, l’avvocato Tony Ceccarelli, la vicenda ha segnato psicologicamente i tre bambini e che, tra l’altro, prima di essere accompagnati in una casa-famiglia, avrebbero potuto essere accolti a casa dei nonni, ma a quanto sembra non sono stati nemmeno contattati.

LEGGI ANCHE–>GENITORI A CUI SONO STATI TOLTI INGIUSTAMENTE I FIGLI: UNA RETE PER TUTELARLI

Voi Unimamme cosa ne pensate di tutta questa storia? Possibile che per un disegno si sia arrivato a tanto?

Per restare sempre aggiornato su richiami, notizie e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS

famiglia-tutela-figli