Decreto scuola approvato: tutte le novità previste
Decreto scuola approvato: tutte le novità previste

Decreto scuola approvato: tutte le novità previste

E’ stato approvato il nuovo decreto per la scuola. Confermate alcune delle anticipazioni di questi giorni per l’esame di maturità e di terza media.

Decreto scuola novità
Decreto scuola approvato: tutte le novità previste – Universomamma.it

Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al decreto legge sulla scuola per far fronte all’emergenza coronavirus. Oggi il decreto legge verrà pubblicato anche sulla Gazzetta Ufficiale e conterrà le norme relative agli esami di Stato ed alla valutazione di tutti gli studenti italiani.

Approvato il nuovo decreto per la scuola: ecco cosa prevede

Per la ministra per l’istruzione, Lucia Azzolina, la scuola è riuscita ad affrontate questa emergenza con capacità: “Il Paese deve essere fiero, ringrazio di nuovo tutto il personale, le famiglie, gli studenti. C’è stato uno sforzo importante da parte di tutti. La didattica a distanza ci ha aiutato a salvare l’anno scolastico. Non sostituisce e non potrà mai sostituire del tutto, ovviamente, la didattica in presenza. Ma era l’unica risposta possibile per non lasciare soli bambini e ragazzi e garantire loro il diritto allo studio previsto dalla Costituzione“. La ministra sa che ci sono stati dei problemi durante la fase di avvio e sa anche che si dovranno trovare delle soluzioni per aumentare la “digitalizzazione del Paese”. Sono già stati stanziati 85 milioni di euro per supportare la didattica a distanza: “Soldi messi subito a disposizione degli istituti che li stanno già utilizzando, ne sono una dimostrazione. Con il decreto approvato oggi facciamo un altro passo avanti e tracciamo la strada per accompagnare la scuola fino in fondo a questo anno scolastico e per cominciare a disegnare il prossimo, che ne rappresenterà una naturale prosecuzione“.
La ministra ha poi rassicurato sulla validità dell’anno scolastico 2019/2020: “Tutto ciò che è stato fatto sarà valorizzato. Quel che non si è potuto fare per difficoltà oggettive sarà recuperato, nell’interesse degli studenti e dei bambini. Mettiamo al centro i diritti dei ragazzi. Nessuno sarà lasciato indietro. Ci sarà una valutazione seria e coerente con quanto svolto durante tutto l’anno.
Nel decreto è stato stabilito anche come si svolgerà l’esame di terza media. Molto probabilmente verrà modificato e se possibile semplificato. Forse ci sarà la consegna di un elaborato da parte degli studenti, in ogni caso ci sarà una valutazione seria e corrispondente all’impegno degli alunni.

LEGGI ANCHE > “NON TUTTI SARANNO PROMOSSI”: LA PRECISAZIONE DELLA MINISTRA DELL’ISTRUZIONE

Nel decreto viene ribadita la doppia possibilità per i ragazzi che dovranno sostenere l’Esame di Maturità:
se si rientra il 18 Maggio: ci sarà un esame con commissione interna. La prima prova, Italiano, sarà preparata dal Ministero. La seconda, quella diversa per ciascun indirizzo, sarà predisposta dalle commissioni. Poi ci sarà l’orale.
Se non si rientra il 18 Maggio: è previsto solo il colloquio orale.
Per tutti gli altri studenti, resta l’ammissione all’anno successivo, come riportato anche da Adnkrons, il decreto prevede che tutti potranno essere ammessi all’anno successivo, ma tutti saranno valutati, nel corso degli scrutini finali, secondo l’impegno reale di questi mesi. Il così detto “6 politico” non ci sarà e verrà “congelato” il meccanismo dei debiti alla secondaria di II grado.

All’inizio di settembre, infatti, invece degli abituali corsi di recupero delle insufficienze, sarà possibile, per tutti i cicli di istruzione, dalla primaria fino alla classe quarta del secondo grado, recuperare e integrare gli apprendimenti. Per i ragazzi con disabilità o con bisogni educativi speciali si sarà una particolare attenzione.

C’è poi una sezione che sblocca le assunzioni chieste dal Ministero dell’Istruzione per recuperare parte dei posti liberati, nell’estate del 2019, dai pensionamenti dovuti a “Quota 100”. Saranno messi a disposizione 4,500 posti che andranno ad altrettanti insegnanti, vincitori di concorso o presenti nelle Graduatorie ad esaurimento, che non avevano potuto occuparli lo scorso settembre perché non erano stati messi a disposizione.

Voi unimamme eravate a conoscenza di queste ultime novità? Cosa ne pensate?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

Decreto scuola novità
Decreto scuola approvato: tutte le novità previste – Universomamma.it