Consigli sullo svezzamento: se il bimbo è pronto, quando e come iniziare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:30
0
36

Vediamo alcuni consigli sullo svezzamento, quando e come iniziare, se il bimbo è pronto, questa importante fase di transizione

consigli svezzamento quando come

immagine da adobestockLo svezzamento dovrebbe avvenire tra i quattro e i sei mesi del bambino.

Ecco alcune indicazioni e consigli per capire come e quando introdurre i cibi solidi.

Consigli sullo svezzamento, quando e come iniziare

consigli svezzamento
immagine da adobestock

Innanzitutto è bene precisare che ogni bimbo ha i suoi tempi quindi non esiste una regola generale. Sicuramente prima dei quattro mesi il sistema digestivo del bambino non è ancora pronto per i cibi diversi dal latte, formulato o materno.

Lo svezzamento rimane una tappa fondamentale per la sua crescita, ed è bene che la mamma sia informata su come e quando farlo.

LEGGI ANCHE: SVEZZAMENTO PRECOCE: ESISTE UN LEGAME COL SONNO DEI BAMBINI

Tra i quattro e i sei mesi il vostro bambino dovrebbe:

  • aver perso il “riflesso di estrusione”, cioè l’impulso a sputare fuori con la lingua il cibo, quindi dovrebbe essere in grado di ingerirlo
  • stare seduto in posizione eretta e con la testolina rigida, elementi fondamentali per tenerlo seduto a mangiare
  • aver raddoppiato il peso della nascita, anche perché molti bimbi con lo svezzamento tendono a rallentare la curva di crescita
  • essere incuriosito da cibi diversi dal latte

Se ci sono queste indicazioni, allora in accordo con il vostro pediatra potrete decidere di iniziare lo svezzamento.

In che modo farlo? Ecco una serie di consigli

  • Iniziare con le puree, di frutta o di verdure e ortaggi, come zucca e patate dolci. Meglio iniziare solo con qualche cucchiaio, aumentando poi la dose dopo qualche giorno
  • Se si opta per le pappe a base di cereali, diluirle inizialmente con una maggiore quantità di brodo vegetale, poi nei giorni successivi aumentarne la consistenza
  • Utilizzare come prime proteine quelle della carne, bianca o rossa, perché verso i sei mesi il ferro del bambino diminuisce nei depositi e la carne ne contiene di più
  • Introdurre un alimento alla volta e provarlo qualche giorno prima di aggiungerne un altro
  • continuare a dargli il latte, materno o formulato, almeno fino al primo anno di vita. Il latte di mucca e quello di soia sono infatti sconsigliati prima di quell’età
  • intervallare la pappa con le poppate nei tempi e nei modi che più si adattano al bambino. Non è necessario dargli la pappa di mattina né allo stesso orario
  • dopo l’introduzione della carne, procedere con gli altri tipi di proteine, anche pesce e uova. Molti studi infatti hanno dimostrato che l’introduzione precoce di questi alimenti diminuirebbe il rischio di sviluppare allergie. In commercio esistono anche delle polveri che possono essere aggiunte in piccole quantità per testare la presenza di eventuali allergie

LEGGI ANCHE: SVEZZAMENTO: INTRODUZIONE DI NUOVI ALIMENTI MESE PER MESE

  • se il bambino presenta costipazione, che comunemente si associa all’introduzione dei cibi solidi, preferire frutte ricche di fibre per aiutarlo
  • utilizzare spezie a piacimento se il bambino mostra piacere al loro gusto. Non ci sono infatti particolari controindicazioni all’utilizzo di spezie
  • utilizzare solo grassi buoni, come quelli dell’olio extravergine di oliva, dell’avocado, del salmone. Niente zuccheri e sale almeno per tutto il primo anno di vita
  • se il bambino rifiuta i cibi, riprovare più volte, senza mai forzarlo. Variare anche il menù e il gusto per favorire una giusta e variegata alimentazione. Altra raccomandazione è di notare i segnali che il bimbo dà quando è sazio: gira la testa al cucchiaio e inizia a giocare con il cibo.
  • se si opta per l’autosvezzamento, somministrare sempre i cibi morbidi e sminuzzati, della grandezza più o meno di mezza falange, per evitare rischi di soffocamento
  • promuovere sempre la manipolazione dei cibi da parte del bimbo. E’ importante che lui conosca il cibo attraverso il tatto e che impari a metterlo anche in bocca da solo
  • preferire, infine, le pappe fatte in casa per scegliere meglio la provenienza degli alimenti e il gusto, prediligendo in questo caso prodotti freschi e di stagione

LEGGI ANCHE: SVEZZAMENTO: SEGUIAMO SEMPRE I CONSIGLI DEL PEDIATRA!

svezzamento quando come se il bimbo è pronto
immagine da adobestock

Questi sono i principali consigli per iniziare lo svezzamento con il vostro bambino. Se volete approfondire questo argomento potete consultare le pagine del sito babycenter.com e della leche league

E voi unimamme come avete svezzato i vostri piccoli?

Per restare sempre aggiornato su richiami, notizie e tanto altro continua a seguirci su GoogleNews.