Alimentazione in gravidanza: quale frutta e verdura scegliere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:20
0
67

Per una corretta alimentazione in gravidanza scopriamo insieme quale frutta e verdura sarebbe meglio scegliere.

alimentazione gravidanza frutta verdura
Alimentazione in gravidanza: quale frutta e verdura scegliere – Universomamma.it

Tutte le donne incinte sanno quanto è importante curare l’alimentazione in gravidanza e anche prima del concepimento, sia per favorirlo sia soprattutto per fare scorta adeguata di acido folico. Mangiare cibi sani, vari e nelle giuste quantità è indispensabile per proteggere la salute del feto e permetterne il sano sviluppo, ma allo stesso tempo fa bene anche alla salute della mamma.

LEGGI ANCHE: GRAVIDANZA E AUMENTO DI PESO: UNO STUDIO SMENTISCE UN’ANTICA CREDENZA

Abbiamo già visto quali sono gli alimenti sani raccomandati durante la gravidanza e quelli a rischio che andrebbero evitati o limitati. Tra gli alimenti sani e fortemente raccomandati ci sono frutta e verdura. Tutti sappiamo quanto facciano bene, sempre, non solo quando si è incinte. Tutto chiaro, ma quali tipi di frutta e di verdura sono da preferire in gravidanza? Scopriamolo.

Alimentazione in gravidanza: frutta e verdura da scegliere

gravidanza frutta verdura
Alimentazione in gravidanza: quale frutta e verdura scegliere – Universomamma.it (Adobe Stock)

Per una corretta alimentazione in gravidanza tutti i medici e i nutrizionisti raccomandano fortemente il consumo di frutta e verdura fresche, più volte durante la giornata. È un’ottima abitudine mangiare adeguate porzioni di ortaggi e frutti, distribuite tra i pasti giornalieri. Un’abitudine da seguire a maggior ragione durante la gestazione, per la salute del bimbo che nascerà e anche della mamma.

Da consumare preferibilmente sono frutta e verdura di stagione, che devono essere lavate accuratamente per evitare il rischio di Toxoplasmosi, un’infezione causata da un microrganismo (Toxoplasma gondii) che può provocare danni al feto. Altri rischi dalla frutta e verdura non lavata sono la Salmonella, l’epatite A e il Norovirus. Come segnala il Ministero della Salute nelle sue schede sui cibi in gravidanza. Anche la verdura in busta, solitamente già pronta per il consumo, va lavata con cura.

Dopo essere stata lavata, la frutta con la buccia va sbucciata. I frutti di bosco surgelati, invece, vanno consumati solo cotti, perché non basta il lavaggio. Sempre secondo le indicazioni del Ministero della Salute.

LEGGI ANCHE: CIOCCOLATO IN GRAVIDANZA SÌ O NO? I CONSIGLI DEGLI ESPERTI

Riguardo, invece, ai tipi di frutta e verdura da consumare in gravidanza, oltre alle classiche mele, pere e arance, alla comune insalata, ai pomodori, alle carote, alle zucchine e agli spinaci, i cibi più consumati, sono consigliati in particolare:

  • Albicocche e pesche, perché ricche di vitamina A e del suo precursore, il betacarotene, entrambi ottimi antiossidanti e protettori della vista e della pelle. Favoriscono anche lo sviluppo del sistema nervoso centrale e delle ossa. Perché e albicocche contengono anche vitamina C, che ha proprietà antisettiche, protegge il sistema immunitario, previene il rischio di tumori, neutralizza i radicali liberi, favorisce la formazione dei tessuti del feto e aiuta ad assimilare il ferro.
  • Mandarini e banane, i primi contengono elevate quantità di vitamina C e la seconda è ricca di potassio, minerale che contribuisce al buon funzionamento dell’organismo, regola l’equilibrio dei fluidi all’interno e all’esterno delle cellule e mantiene la pressione sotto controllo.
  • Avocado, è un frutto che si consuma in insalate e in accompagnamento a diversi piatti ed è ricco di nutrienti importanti per la gestazione. Contiene soprattutto vitamine A, D, E, K e quelle del gruppo B e tanta acqua e fibre.
  • Cime di rapa e cavoletti di Bruxelles, anche questi ortaggi sono ricchi di vitamina C e betacarotene, insieme a ferro e acido folico, nutrienti indispensabili in gravidanza.
  • Peperoni, possono risultare difficili da digerire ma contengono tantissima vitamina C, addirittura in quantità maggiori  a quelle degli agrumi.
  • Legumi, per le loro proprietà sono particolarmente consigliati in gravidanza: aiutano a mantenere bassi i livelli di glicemia nel sangue, in funzione di prevenzione del diabete gestazionale, hanno un elevato apporto di fibre, sali minerali e vitamine del gruppo B. Inoltre, il loro consumo sazia molto e così si evita di mangiare in eccesso.

Questi di massima sono i frutti e i vegetali da consumare con maggiore frequenza in gravidanza, accanto a quelli più comuni. L’importante è che durante la gestazione si assuma un adeguato apporto di vitamine, sali minerali, acqua e fibre, che aiutano lo sviluppo sano del feto e a mantenere in salute anche la mamma. Anche l’alimentazione infatti svolge una importante funzione di prevenzione di malattie, anomalie e complicazioni durante la gravidanza o il parto.

Ricordiamo che queste sono sintesi delle indicazioni generali dei nutrizionisti. Per ciascuna donna incinta sarà il medico curante a indicare nello specifico gli alimenti da consumare e in quali quantità, con una dieta personalizzata a seconda del suo stato di salute e di quello del bambino.

frutta verdura
Alimentazione in gravidanza: quale frutta e verdura scegliere – Universomamma.it (Adobe Stock)

LEGGI ANCHE: NEONATI RICOVERATI CON GRAVI DEFICIT, I PEDIATRI: ATTENZIONE ALLA DIETA IN GRAVIDANZA

Che ne pensate unimamme?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci su GOOGLENEWS.