L’appello di Martina, il Pascale la chiama: “Vieni, ti curiamo noi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:11
0
206

Solo pochi giorni fa, con un appello, la giovane Martina, malata di cancro al colon metastatico,rivelava l’impossibilità di curarsi a causa del sovraffolamento degli ospedali per l’emergenza sanitaria: l’istituto Pascale di Napoli le ha risposto.

Instagram, @marty_luoni

Martina è una ragazza di 26 anni malata di cancro al colon con metastasi: la ragazza già una volta aveva sconfitto questo temibile male ma, infimo, si è ripresentato durante i mesi più gravi dell’attuale emergenza sanitaria.

Martina dovrebbe sottoporsi a un’operazione che le salverebbe la vita ma, a causa della pressione e del sovraffollamento attuale degli ospedali si è vista anullare la disponibilità per le cure che le sono necessarie.

LEGGI ANCHE: L’appello di Martina, 26 anni: “Ho un cancro ma la chirurgia è sospesa”

Pochi giorni fa, ha così deciso di pubblicare un appello alla responsabilità su Instagram che, in poco tempo, ha fatto il giro del web.

L’appello di Martina, il Pascale di Napoli: “Affrontiamo insieme il problema”

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Buona sera a tutti! Con questo video racconto per chi non mi conoscesse in breve la mia storia ma non solo… questo video è una DENUNCIA sulla situazione sanitaria in Lombardia. Io come tante altre persone malate oncologiche stiamo vivendo un periodo molto difficoltoso come se non bastasse la nostra patologia ora dobbiamo anche combattere contro una pandemia globale che fa CHIUDERE ambulatori e saltare visite. Ecco, con questo video vorrei riuscire a dare voce a chi come me si trova ogni giorno a combattere per la propria vita e non si può permettere di essere rimandato perchè il sistema sanitario è al collasso e le attività CHIRURGICHE NON possono essere sospese! Facciamo arrivare questo messaggio lontano grazie al potere della condivisione, aiutatemi a condividere il video e tagghiamo anche nei commenti chi potrebbe aiutarci a far arrivare questo grido lontano!

Un post condiviso da Martina Luoni (@marty_luoni) in data:

L’appello di Martina non è stato diffuso a vuoto: dall’altra parte dell’Italia, a Napoli, arriva un messaggio di speranza per la ragazza. L’istituto per i tumori Pascale di Napoli ha ascoltato la voce della giovane e l’ha invitata a curarsi presso di loro, donando a Martina la certezza di una cura.

Io parlo per me, eppure credo di dar voce a tanti: ci vengono annullati gli interventi, la situazione è grave, ma non possiamo far spegnere la sanità per il Covid“, sono state queste le parole della ragazza il giorno in cui il suo intervento è stato annullato.

LEGGI ANCHE: Napoli: tanti volontari per trovare un donatore per una bimba di 6 anni – FOTO

Le sue parole sono arrivate fino in Campania, al direttore generale dell’istituto Pascale, Attilio Bianchi che, dopo un generale consulto con le altre autorità del centro, ha risposto all’appello della giovane Martina donandole speranza.

Cara Martina, sono il direttore generale dell’Istituto nazionale dei tumori Pascale di Napoli. Ho letto sui social il tuo problema e ti offro la disponibilità del nostro Istituto ad affrontarlo insieme con te. Contattaci…“. Il direttore del Pascale le ha risposto così su Instagram, lo stesso social usato dalla ragazza per diffondere la sua realtà.

Instituto Pascale di Napoli, foto dal loro sito Internet

La risposta del Pascale ha oggi contribuito a scrivere un’altra bella pagina di solidarietà per il nostro Paese, nonostante i tempi siano ancora bui.

E voi Unimamme, cosa ne pensate?