Che cosa sognano i neonati? Ecco tutto quello che c’è da sapere

A quanto pare anche i neonati sognano, ma che cosa? Ecco quello che c’è da sapere sui sogni che i piccoli fanno quando si addormentano.

neonati sognano (fonte unsplash)
neonati sognano (fonte unsplash)

Come sappiamo dormire è una parte essenziale delle nostre vite fin dalla tenera età.

Come è noto però una cosa che fa disperare i più è il fatto che i bebè appena nati dormono davvero molto poco vuoi perché arriva l’ora della poppata, vuoi perché hanno bisogno di contatto fisico.

Sull’argomento si è ampliamente parlato in qualche articolo passato, in cui si è dato alcuni consigli su come regolarizzare il loro sonno.

Tuttavia, in base a dei recenti studi, si è rilevato che anche i neonati, mentre dormono, sognano. Una curiosità che forse molti neogenitori si sono posti nel vedere il loro piccolo dormire beatamente.

Ma che cosa sognano per davvero? Al momento non è possibile dare una risposta chiara e veritiera, am si possono fare solo delle supposizioni dal momento che questi non sono in grado di raccontarcelo.

Tuttavia quando un neonato sogna è molto facile intuirlo perché ha un comportamento diverso a quello di un adulto.

Si sa che quando un adulto sogna cade in uno stato “catatonico-paralizzante”, cosa completamente diversa per il nenato.

Infatti a differenza dell’adulto che tende a stare immobile, il piccolo si agita e si muove.

Quindi se notate un comportamento di questo tipo significa che il bimbo sta sognando.

I neonati sognano? Ecco tutto quello che c’è da sapere

È comune che un genitore, quindi, veda il proprio bimbo muoversi in modo agitato mentre dorme. Non vi spaventate, significa che sta sognando!

Neonato sonno (fonte unsplash)
Neonato sonno (fonte unsplash)

Questa condizione è chiamata “pavor nocturnus”; cioè uno stato di paura notturna, della quale i neonati non presentano tracce al risveglio.

Tale stato avviene in una fase precisa del sonno, tanto che quelle dei neonati sono così suddivise:

  • leggero
  • profondo
  • attivo o meglio noto come fase REM

Nell’ultima fase, quella REM, comune anche agli adulti, il cervello dei neonati presenta un’attività elettrica simile a quella dei suoi genitori, ma i loro muscoli appaiono immobili.

La fase REM è importantissima e compare già durante la vita fetale e durante gli ultimi mesi di gravidanza che il feto trascorre dormendo.

Cosa sognano i neonati?

A questa domanda non si possono dare al momento delle risposte certe, ma ciò che è sicuro è che l’attivita onirica nei bambini è fondamentale, soprattutto per il loro sviluppo psicofisico.

Per capire che cosa sognano si può far riferimento a Freud che aveva dichiarato il fatto che i loro sogni fossero brevi, chiari e coerenti e che il contenuto di questi è abbastanza trasparente, aumentando la difficoltà man mano che crescono.

Fino ai 2 anni, quindi, è davvero difficile capire che cosa il bimbo sogni dal momento che lui stesso non è in grado di spiegarlo, dai 3 anni invece può iniziare a raccontare occasionalmente ciò che ha vissuto.

Invece all’età di 5 anni, secondo una ricerca condotta dallo psicologo David Foulkes, i bambini descrivono sogni che sono statici e semplici con poche emozioni e nessun ricordo, senza quindi personaggi che si muovono o agiscono.

Qualche volta questi sogni possono anche svegliare il bambino ma hanno perlopiù uno scarso apporto emotivo e possono riguardare animali o i loro genitori sottoforma di animali.

Un cambiamento radicale invece avviene dopo i 5 anni di età perché i bambini acquisiscono la capacità di raccontare ciò che hanno sognato.

Per questo motivo è importante spingere il bambino la mattina a raccontare la propria esperienza onirica e magari spingerlo anche a disegnarla su un foglio in modo tale da capire quale sia la psiche di questo.

Inoltre può anche essere un ottimo gioco educativo.

E voi unimamme eravate a conoscenza del fatto che anche i neonati sognano?