Kebab di pollo ritirato dai supermermercati: marca e lotto interessati

Dagli scaffali dei supermercati italiani è stato ritirato un prodotto di carne di pollo consumato da grandi e piccini. I dettagli su marca e lotto interessati

Spesso si predispone il ritiro di prodotti che presentano danni per il consumatore o che sono stati contaminati.

Già in passato vi avevamo parlato del ritiro di alcuni formaggi a causa di un rischio chimico

Ritiri e richiami, infatti, vengono predisposti per tutelare la salute dei consumatori.

La carne in questione, secondo la nota diffusa, presenta il rischio di contaminazione a causa del materiale inavvertitamente inserito nelle confezioni messe in vendita.

Ecco di quale prodotto si tratta e tutte le informazioni necessarie per la salvaguardia del consumatore.

Carne di pollo ritirata dai supermercati italiani: marca e lotto

fonte: aiafood

E’ stato appena diffuso il comunicato riguardante la notizia di un nuovo ritiro alimentare: l’allerta, questa volta, riguarda un prodotto confezionato il cui consumo è molto diffuso tra i giovani.

Il ritiro in questione è volontario e precauzionale e riguarda un lotto di kebab di pollo Aia per la possibile presenza di frammenti di plastica all’interno della confezione: il problema è stato, infatti, sollevato durante le procedure di controllo.

Le vaschette di kebab in questione sono quelle da 350 grammi e presentano un numero di lotto specifico e una data di scadenza in particolare.

  • Azienda produttrice: Aia
  • Nome prodotto: Kebab di pollo ATM B4277
  • Lotto: 8574274
  • Riferimento: 350g
  • Scadenza: 22 Gennaio 2021

Nel comunicato diffuso da Bennet, l’azienda comunica ai propri fedeli consumatori e a coloro che avessero acquistato una confezione del prodotto appartenente al lotto interessato, la possibilità di recarsi in negozio e riconsegnare il kebab in questione.

Riconsegnando il prodotto presso il punto vendita in cui lo si è acquistato, infatti, si provvederà alla sostituzione del prodotto con uno proveniente da un lotto sicuro o, se richiesto, con il rimborso.

Inoltre, per ulteriori informazioni, sarà sempre possibile consultare il numero verde o scrivere a un indirizzo email: entrambi i contatti sono indicati all’interno del comunicato.

E voi Unimamme, avete acquistato questo prodotto?

Lascia un commento