Sai perché si racconta che la cicogna porta i bambini? Origini della leggenda

La cicogna porta i bambini, questo si racconta da secoli per spiegare ai più piccoli il miracolo della nascita ma… perché? Da dove nasce la leggenda? Scopriamolo insieme.

cicogna
Foto da Pixabay

Mamma come nascono i bambini?” La domanda più temuta da ogni genitore arriva così, all’improvviso e, forse, proprio per quel mix di panico, pudicizia e imbarazzo che il quesito porta con sé, negli anni si sono collaudate un paio di risposte standard, ancore di salvezza a cui le mamme possono sempre aggrupparsi.

Ecco allora emergere cavoli e cicogne come se piovesse. I bambini li portano le cicogne, le mamme li trovano nei campi sotto i cavoli: con gli occhi di un adulto sembrano vere e proprie follie ma di fronte all’empasse di un figlio curioso si tratta di vere e proprie zattere di salvataggio.

Vi siete mai chiesti però da dove vengono queste leggende? Chi ha creato la storia della cicogna che porta i bambini? Oggi indaghiamo le origini di queste storie senza tempo a cui tutte le mamme hanno fatto ricordo almeno una volta.

Perché la cicogna porta i bambini

cicogna bambini
Foto da Pixabay

La leggenda secondo cui le cicogne bianche porterebbero i bambini nelle case, tenendoli nel famoso fagottino poi fatto calare nei comignoli, è nata nei Paesi del Centro-nord Europa.

Qui infatti i camini restavano accesi a lungo nelle case dove c’era un neonato. Il tepore attirava le cicogne, di ritorno in primavera dai Paesi africani, che nidificavano sui comignoli.

La cosa può, a bene vedersi, apparire anche un po’ paradossale: non erano infatti le cicogne a portare i bambini bensì, al contrario, erano i bambini, con il calore che regnava nella loro casa, a richiamare le cicogne. Ciò nonostante la storia è presto nata e rimasta poi sino ai giorni nostri.

cicogna nascita
Foto da Pixabay

La prossima volta che vi affiderete allora al mito della cicogna e del suo bianco sacchetto porta bambini potrete farlo in modo decisamente più consapevole e riflettendo su quanto si possa nascondere dietro una leggenda apparentemente semplice e senza tempo.

Una storiella per i bambini, certo, ma con alla sua base la tradizione antica di un intero popolo: affascinante, non vi pare?