Oggi è il Safer Internet Day: la sicurezza online, soprattutto per i ragazzi

,Il Safer Internet Day è la giornata per la sicurezza online. Tema sempre più attuale, che si lega a problemi come il cyberbullismo. I numeri e le iniziative.

safer internet day 2021

Questa giornata è stata istituita nel 2004. Da allora internet è diventato sempre più parte della nostra quotidianità e la sicurezza online ormai è una necessità, soprattutto per i più giovani. Non a caso, questa giornata capita quasi in concomitanza con la Giornata Mondiale contro il bullismo e il cyberbullismo, che si celebra il 6 Febbraio.

I ragazzi e i bambini ormai vivono due realtà: quella online è la più pericolosa perché è un mondo pieno di insidie dove spesso i genitori non riescono ad arrivare. Un problema molto attuale che purtroppo si lega a fatti di cronaca che ormai sono all’ordine del giorno di bambini colpiti dal mondo di internet e dal cattivo uso che se ne fa.

Anche gli adulti non ne sono immuni e il problema è diventato ormai intergenerazionale.

Per gli adolescenti, in una fase delicata della loro vita, il mondo che c’è online può essere insidioso e facilmente possono cadere in trappole e dipendenze di vario tipo, come sostengono molti psicologi e psichiatri.

Le notizie che quotidianamente leggiamo sulla stampa confermano quanto il rapporto dei giovani e giovanissimi con la realtà virtuale sia ormai un problema concreto.

Le iniziative per il Safer Internet Day

safer internet day 11 febbraio

Questa giornata viene sviluppata in Italia dal Miur. Lo scopo  è quello di educare i giovanissimi all’uso corretto delle nuove tecnologie, ma anche di sensibilizzare i genitori e i docenti sui rischi derivanti da un cattivo uso di internet.

Quest’anno le iniziative promosse dal Miur saranno esclusivamente online, a causa delle restrizioni dovute alla pandemia. Sono state trasmesse per l’occasione anche le nuove linee guida e i consigli per la prevenzione di fenomeni di bullismo e cyberbullismo.

In particolare, la Rai ha dedicato un palinsesto speciale a questo argomento: in buona parte delle trasmissioni ci saranno approfondimenti, servizi, interviste e sia sui canali digitali che su quelli online saranno trasmessi film sull’argomento. Un modo per coinvolgere ed interessare anche i ragazzi all’argomento.

Se è vero, infatti, che l’argomento è ormai conosciuto da tutti, è anche vero che non ha ancora la giusta importanza sia in televisione che a scuola o nei luoghi frequentati dai giovani.

Sul sito del Miur verrà trasmessa la diretta dell’evento. Interverranno esperti, psicologi e legali, che spiegheranno appunto come è possibile per genitori e ragazzi utilizzare internet in modo positivo. Ma i protagonisti dell’evento saranno anche i ragazzi: verrà dato loro uno spazio aperto in cui parlare di testimonianze, porre domande e dubbi.

Secondo i dati del Miur 1 ragazzo su 5 si definisce sempre connesso durante la giornata e 6 su 10 sono online dalle 5 alle 10 ore al giorno.

Numeri in costante crescita, soprattutto in quest’ultimo anno in cui i ragazzi sono stati costretti a casa per lunghi periodi. Internet è diventata la loro unica finestra sul mondo: per socializzare, svagarsi e anche studiare, con le lezioni in Dad.

Ma il significato di questa giornata è proprio quello di far capire il confine tra la risorsa enorme che può essere internet e il mondo insidioso e pericoloso in cui si entra facendone un cattivo utilizzo.

I numeri ci dicono che nell’ultimo anno sono aumentati del 59% gli episodi di cyberbullismo. Proprio alla luce di questo, la giornata di oggi, e quella della scorsa settimana contro il bullismo e il cyberbullismo, assumono un significato ancora più importante oggi. Di recente, a seguito della morte di una bambina siciliana di 10 anni che si ipotizza possa aver seguito una challenge sul social Tik Tok che l’ha portata a compiere un suicidio, il tema dei social e delle restrizioni da adottare per i minorenni è tornato di nuovo in discussione.

Il ministero della Pubblica Istruzione ha istituito il progetto “Generazioni Connesse già da qualche anno, che insieme al Safer Internet Center Italia e al Centro Italiano per la Sicurezza in Rete si adoperano proprio per garantire un uso corretto e senza rischi del mondo virtuale.

I partner di Generazioni Connesse sono, tra gli altri, la Polizia di Stato, L’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, l’agenzia di stampa Dire, Sos il Telefono Azzurro, Save the Children. Insomma, un impegno collettivo ed internazionale, che insieme agli oltre 150 paesi che celebrano questa giornata cerca di limitare i rischi e affrontare i problemi delle nuove generazioni legati al mondo virtuale.

Se volete seguire la diretta su Youtube e Facebook dell’evento promosso dal Miur potete seguirla qui

Se invece volete conoscere i programmi e i film sull’argomento in programmazione sulla Rai, li troverete a questo link.

il safer internet day 2021

Voi unimamme cosa ne pensate di questa giornata e del rapporto di giovani e adulti con il mondo di internet?