Lingua bianca nei bambini: a cosa è dovuto e quali sono i rimedi

E’ risaputo che il colore della lingua può essere il campanellino di allarme di qualcosa che non va nel nostro organismo. Per questo, è bene rivolgersi al medico che ci prescriverà esami specifici per indagare la causa alla base del problema. Possiamo però vedere quali le cause più frequenti e i rimedi naturali per la lingua bianca nei bambini. 

Lingua bianca

Gli esperti rivelano che la salute della bocca è il riflesso di quella del nostro organismo. La lingua, infatti, insieme ai denti, alle gengive rivela lo stato di salute del corpo. Di conseguenza, quando la lingua cambia colore può essere il sintomo di una malattia che va adeguatamente indagata con esami specifici.

Cause della lingua bianca

A causare il colore biancastro della lingua è la crescita dei villi sulla sua superficie. Questi crescono a causa di qualche segnale di emergenza inviato dall’organismo fino a creare la tipica patina biancastra.

Se la vostra lingua, quindi, dovesse ricoprirsi di una patina biancastra, dovete sapere che le cause più diffuse riguardano l’apparato digerente. Tra i disturbi, ci sono:

  • reflusso gastroesofageo;
  • indigestione;
  • disturbi gastrointestinali;

Tuttavia, il problema può riguardare una grande varietà di altre situazioni che non rivelano necessariamente una patologia. La lingua bianca, infatti, può essere la conseguenza anche di stress o del cambio di stagione.

Tra le altre cause più diffuse, ci sono:

  • disidratazione, condizione che si verifica soprattutto in estate;
  •  fumo o farmaci;
  •  dieta squilibrata e disordini intestinali;

Proprio riguardo all’alimentazione, non tutti sanno che quando si consumano cibi troppo ricchi di grassi si può andare incontro ad un’alterazione della flora batterica del cavo orale con la conseguente formazione di una patina di muco sulla superficie della lingua.

Questa circostanza può anche verificarsi in caso di una dieta carente dei principali nutrienti più importanti.


Leggi anche: “DIETE POVERE” PER I BAMBINI: L’ALLARME DEGLI ESPERTI


Molto spesso si fa l’errore di associare il colore biancastro della lingua all’alitosi. Questo fenomeno, infatti, in genere è causato da disturbi dell’apparato gastrointestinale, di conseguenza la scelta più giusta è quella di concentrarsi sulla causa del problema più che sulla pulizia della lingua.

Così come si legge su Medicina 360, la lingua bianca, inoltre, può essere anche causata da una malattia che interessa il sistema immunitario e che prende il nome di  Lichen planus orale le cause cui cause sono ancora sconosciute. I sintomi sono diversi ma in particolare:

  • chiazze bianche;
  • dolore e bruciore in corrispondenza del cavo orale.

Cosa fare

Le soluzioni a questo problema sono diverse. Per prima cosa, va detto che il ricorso a farmaci antimicotici per far tornare la lingua del suo tipico colore potrebbe causare lesioni e eventuali irritazioni. Di conseguenza, bisogna evitarli se non sono stati prescritti dal vostro medico e quindi non sono necessari alla cura di una patologia conclamata.

Per ridare alla vostra lingua un colorito sano, invece, potete ricorrere ad un ciclo di vitamina A. Ovviamente, anche in questo caso, prima di agire in tale direzione è bene recarsi prima dal proprio medico di fiducia che vi aiuterà ad individuare le cause specifiche che hanno generato la mutazione del colore della lingua.

Come si legge sul sito FarmacoeCura, il colore bianco della lingua può essere causato anche dal cosiddetto mughetto. Solitamente, ad esserne più colpiti sono i bambini e gli anziani che possono accusare placche e bruciore.

Il mughetto non è altro che una infezione da candida e, ovviamente, necessita di una cura stabilita dal medico. La sua comparsa può avvenire in vari casi:

  • dopo l’assunzione di antibiotici;
  • in caso di carenza di ferro o vitamina B;
  • un sistema immunitario debole;
  • si si indossa la dentiera;

Sempre in riferimento ai bambini, un’altra patologia che può causare una modificazione del colorito della lingua è la scarlattina. Si tratta di una malattia che interessa bambini e neonati, causata da un’infezione del batterio Streptococco beta emolitico. Una volta che il bambino contrae questa infezione può presentare la solita patina bianca che può diventare rossa. In questo caso, il trattamento prevede un ciclo di antibiotico dai  7 ai 10 giorni e il riposo a letto se si manifesta anche uno stato febbrile. Ovviamente l’uso dell’antibiotico andrà valutato attentamente dal vostro medico

Leggi anche: LE PRINCIPALI MALATTIE ESANTEMATICHE: SINTOMI E CURE

Se, invece, si fa uso di alcol e droghe, si può andare incontro alla leucoplachia. Come si legge sempre sul sito Farmaco e Cura, si tratta di una condizione che porta all’insorgenza di una patina bianca che non provoca dolore e gli esperti attribuiscono ad un accumulo di cheratina che può manifestarsi in seguito di una irritazione della lingua. Di conseguenza, la prima cosa da fare è interrompere le abitudini negative.


Leggi anche: FUMO PASSIVO DI ” TERZA MANO”: GLI EFFETTI SULLA SALUTE DEI BAMBINI E I RIMEDI


In caso di lingua bianca, si può ricorrere anche ad una serie di rimedi naturali che, talvolta, sono in grado di risolvere il problema in maniera definitiva.

Nella maggior parte dei casi si tratta di ingredienti che possono essere tranquillamente reperiti nelle vostre cucine. Va detto però che questi rimedi sono utili se il colorito biancastro non è dovuto a patologie specifiche.

Uno dei rimedi naturali più efficaci è fare uso di un integratore di probiotici. Può capitare, infatti, che la patina biancastra sia dovuta ad un’alterazione della flora batterica. In questo caso, questi prodotti possono aiutare a riequilibrare i batteri all’interno del cavo orale.

Va detto, poi, che i probiotici sono in grado di ridurre l’adesione al cavo orale degli organismi di natura patogena riuscendo a prevenire l’insorgere di infezioni e infiammazioni.

Non solo, per rimuovere la pellicola di colore bianco sulla propria lingua si può ricorrere ad un composto natura che che funga da esfoliante.

Per prepararlo, occorre un cucchiaino di bicarbonato di sodio e del succo di limone. Entrambi gli ingredienti andranno mescolati fino ad ottenere una pasta cremosa che andrete a spazzolare sulla lingua in modo tale da rimuovere la patina biancastra.

Unimamme vi è tutto chiaro?