Nurofen e mucolitici introvabili, ecco il motivo: la nota che spiega tutto, come rimediare

Arriva finalmente una nota che spiega per Nurofen e mucolitici sono stati introvabili in questi ultimi giorni: come rimediare. 

Con l’arrivo dell’inverno e delle rigide temperature di questi ultimi giorni, sono davvero tantissimi quegli italiani che si sono ammalati. E che hanno dovuto fare ricorso a dottori, medici e riposo forzato. La categoria che, però, è stata maggiormente toccata da questo picco influenzale, è stata proprio quella dei bambini. Mai come questo ultimo periodo, infatti, sono davvero tantissimi quei bambini che lamentano malanni di stagione. E che, in casi ancora più gravi, si ammalano di bronchiolite. 

motivo farmaci introvabili
Perché mucolitici scarseggiano – universomamma

Diciamoci la verità: l’incubo di ogni mamma è vedere il proprio bambino non stare bene e non poter fare nulla per poterlo aiutare. È questo quello che sta succedendo in questi ultimi giorni in Italia. Oltre all’allarme bronchiolite, che continua ad essere sempre più consistente tanto da rischiare di mandare al collasso il sistema sanitario nazionale, tantissimi genitori lamentano di non trovare in nessuna farmacia quei medicinali indispensabili per curare il proprio bambino. Parliamo, quindi, non solo del Nurofen, ma anche di tutti gli altri tipi di mucolitici. A spiegare perché questi farmaci sono praticamente introvabili, è stata una nota dell’AIFA.

Mucolitici e Nurofen introvabili: spiegato il motivo, cosa sta succedendo

Quello che sta succedendo in questi ultimi giorni in Italia sta spaventando, e non poco, tantissimi genitori. Il picco influenzale sembrerebbe non arrivare mai e i bambini che si ammalano aumentano sempre di più. A peggiorare la situazione, già critica di per sé, è il fatto che alcuni medicinali, quali Nurofen e mucolitici, sono introvabili nella stragrande maggioranza di farmacie italiane. Una situazione decisamente critica, da come si può chiaramente comprendere, che getta nello sconforto numerosissimi genitori.

A spiegare il motivo di questo spiacevolissimo inconveniente, come dicevamo poco fa, è stata una nota dell’AIFA. Sembrerebbe, infatti, che questi medicinali – così come tanti altri, sia chiaro – siano introvabili in diverse farmacie italiane per un’elevata richiesta. Ed una particolare impossibilità di fare approvvigionamenti. Pertanto, il consiglio che gli esperti danno ai genitori è quello di non fare assolutamente scorte, perché non ce n’è assolutamente bisogno, e di consultare sempre prima il medico di base.

medicinali introvabili cosa fare
Cosa fare mucolitici introvabili – universomamma

Qualora ne aveste bisogno e la farmacia della vostra città non ne avesse a disposizione, non disperatevi affatto. Ricordate che una soluzione c’è sempre. Quello che vi consigliano gli esperti, infatti, è di mettersi immediatamente in contatto col vostro medico di fiducia, parlare con lui della situazione ed ascoltare ciò che dice. Sicuramente lui, infatti, vi saprà dare delle ottime dritte in merito. E delucidarvi su cosa si deve fare per far riprendere il piccolo.

Cosa si può fare: il rimedio alla portata di tutti

Così come la prescrizione di melatonina, anche per quei farmaci che servono a fare guarire i più piccoli dai malanni di stagione è preferibile che ci sia un’indicazione medica. In attesa, però, si potrebbe far sentire il proprio bambino con un rimedio alla portata di tutti, che sicuramente lo renderà pazzo di gioia: tantissime coccole. Ciascun figlio sente sempre la necessità di sentire l’amore e l’affetto della propria mamma, ma quando è ammalato questa esigenza arriva a dei livelli impressionanti. Pertanto, il consiglio che vi diamo è di non lasciarvi sfuggire nemmeno uno di questi momenti.

rimedio bambina malata
Cosa fare malanno stagione – universomamma

Cari genitori, non interessatevi se il vostro piccolo è malato e, magari, può trasmettervi il microbo. In quel momento ha bisogno di voi. E, mai come in questo caso, voi non potete assolutamente esimervi dal vostro dovere di madre e padre. Sfruttate al massimo questo momenti “dolci” e non fate mancare mai l’affetto ai vostri figli, sono occasioni che non torneranno quando cresceranno.