Una bambina di un asilo di Milano ha rischiato di soffocare ed è stata salvata dal tempestivo intervento delle insegnanti che hanno applicato la manovra di Heimlich.

bambina soffoca manovra Heimlich
Bambina di 2 anni soffoca all’asilo le maestre la salvano Univer

Giovedì 9 gennaio una bambina di 2 anni di un asilo della periferia Nord di Milano ha rschiato di morire soffocata, ma è stata salvata dal pronto intervento delle insegnanti che hanno effettuato le manovre di disostruzione.

Una bimba è stata salvata dall’intervento delle insegnanti

La vicenda, il cui drammatico esito è stato scongiurato, ha avuto il via giovedì 9 gennaio, all’ora del pasto in un asilo nella periferia nord di Milano. “Le maestre hanno trovato la bambina a terra, incosciente. Hanno capito che poteva aver inalato del cibo e hanno subito chiamato il 118. Guidate dai medici, in collegamento al telefono, hanno eseguito la manovra di disostruzione pediatrica.Per fortuna queste maestre avevano partecipato al corso con i rianimatori ed erano pronte a intervenire” ha raccontato Gian Vincenzo Zuccotti, direttore della Clinica pediatrica dell’Ospedale dei bambini. All’arrivo dell’ambulanza la piccola è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale Buzzi.

LEGGI ANCHE > SOFFOCAMENTO NEI BAMBINI: LE TECNICHE PER SALVARLI (FOTO & VIDEO)

La bambina, arrivata in codice rosso, è stata ricoverata per qualche ora nel reparto di terapia intensiva e, successivamente, spostata in pediatria. Le educatrici le hanno salvato la vita con la manovra di Heimlich, intervento lodato dai medici del Buzzi. “Se lo stato di asfissia dura a lungo si rischiano anche danni neurologici, in questo caso la manovra per la disostruzione è stata eseguita velocemente e quindi la ripresa è stata totale. Abbiamo già svolto tutti gli accertamenti e la bambina sta bene, tornerà presto a casa” ha sottolineato, sempre il dottor Gian Vincenzo Zuccotti. Zuccotti ha sottolineato che il Buzzi organizza, ormai da anni, corsi con i loro rianimatori che vanno nelle scuole: “è un impegno di poche ore ma non tutto il personale li segue, invece sarebbe opportuno. Non perdere tempo, intervenire subito, è importante, come si è visto anche in questo caso. Abbiamo appena svolto tutti gli esami necessari e la piccola sta bene”. L’invito è il seguente: “Il Comune potrebbe avviare subito un censimento e verificare chi ha ricevuto questa formazione. L’obiettivo è che tutti siano in grado di intervenire”.

In questa vicenda è stata molto importante la manovra di Heimlich che è una procedura di disostruzione delle vie aeree, descritta, per la prima volta, dal medico Henry Heimlich nel 1974. La persona che pratica la manovra si pone dietro al soggetto che sta soffocando, abbracciandola e ponendole le mani strette a pugno all’altezza del diaframma, tra l’ombelico e lo sterno, facendo una pressione verso l’alto che causa un forte colpo di tosse per liberare la trachea della persona in pericolo. Unimamme, voi conoscete questa manovra e la sua importanza? Cosa ne pensate di quanto raccontato sul Corriere?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

bambina soffoca manovra Heimlich
Bambina di 2 anni soffoca all’asilo le maestre la salvano Univer