bambino ucciso con la scopaI genitori di Giuseppe, ucciso dal patrigno, non hanno più la potestà genitoriale sulle due altri figlie .

Unimamme, stiamo seguendo la drammatica storia della famiglia di Giuseppe, il bimbo ucciso dal patrigno, Tony Essoubti Badre, con una scopa.

Due giorni fa, con urgenza, è stato depositato un provvedimento, presso il Tribunale per i Minori di Napoli, in cui è stata chiesta e ottenuta la sospensione della potestà genitoriale verso i genitori di Giuseppe.

Le sue sorelline, una, di 8 anni e una di 4 sono state quindi affidate a un tutore. La più piccola si trova già in un istituto, mentre la maggiore è ancora ricoverata al Santobono di Napoli a seguito delle percosse del patrigno.

Le sorelle di Giuseppe, il bambino ucciso dal patrigno: ecco cosa le aspetta

bambino ucciso con una scopa
fonte: web

Le due piccine verranno riunite non appena le condizioni della maggiore lo permetteranno. Ad ogni modo i traumi subiti da queste bambine sono gravi. Alla maggiore certamente rimarrà il ricordo delle botte, delle urla, del clima di terrore e continuerà a sentirsi a lungo in pericolo.

Purtroppo per lei gli adulti che la circondavano sono diventati inaffidabili e il mondo un posto molto pericoloso. Il suo processo di crescita è compromesso perché gli adulti che dovevano occuparsi di lei sono risultati essere violenti e pericolosi, spiega un’esperta su Il Fatto Quotidiano.

Noemi sarà aiutata, nel suo percorsi di terapia, tramite il disegno, il gioco e la narrazione di storie.

Il tutore si occuperà delle bambine in attesa degli approfondimenti da compiere per decidere ci dovrà accudire le due bambine, se i genitori o qualcun altro. In ultima ipotesi potrebbe essere valutato l’affido. 

Infine Valentina, la mamma dei bambini, si è rifugiata a Massa Lubrense, suo paese d’origine. Il padre naturale dei bambini, Felice Dorice, che vive a Pompei è comparso a Pomeriggio Cinque dichiarando:  Non capisco tutta questa violenza nei confronti di mio figlio”L’uomo ha aggiunto che, ormai da tempo, la sua ex gli impediva di vedere i figli.

Unimamme, noi speriamo solamente che queste bambine trovino finalmente la tranquillità. Voi cosa ne pensate di quanto accaduto?

Noi vi lasciamo con le ultime, terribili rivelazioni del patrigno dei bambini.