Home Mamma & Co. Accade nel mondo “Mio figlio è finito in lavatrice”: il dramma vissuto dal papà di...

“Mio figlio è finito in lavatrice”: il dramma vissuto dal papà di un bambino di 5 anni

CONDIVIDI

Una storia drammatica che ci deve far riflettere

Bambino muore soffocato nella lavatrice: un’incidente evitabile

Un bambino di 5 anni – che è stato trovato privo di sensi in una lavatrice nella sua casa il 27 gennaio – è morto più tardi nel corso della giornata.

Verso le 15:00 circa del 27 gennaio, il padre del ragazzo, 32 anni, ha chiamato i servizi di emergenza da una residenza nel Rione Sakai di Osaka, in Giappone, dicendo: “Mio figlio è finito in lavatrice ed è incosciente“.

Il piccolo è stato poi ricoverato in ospedale in uno stato di arresto cardiorespiratorio, ma in seguito è stato confermato morto dai medici della struttura. Secondo quanto riferito, non c’erano evidenti ferite superficiali sul corpo del bambino.

La polizia sta esaminando la possibilità che il piccolo possa essersi soffocato dopo essere entrato nella lavatrice da solo e che il portello si sia chiuso alle sue spalle.

Secondo quanto rilevato dalla polizia, la lavatrice è alta circa 1 metro, larga circa 70 centimetri e profonda circa 60 centimetri. L’oblò si trova nella parte anteriore della macchina e si trova a circa 40 centimetri dal pavimento. Le indagini sono volte ad accertare se l’elettrodomestico fosse realmente sicuro.

Il piccolo viveva coi genitori. Il 27 gennaio, la madre ha lasciato la casa, dopo di che il bambino ha pranzato con suo padre, e poi entrambi hanno fatto un sonnellino al secondo piano della proprietà.

Quando il padre si è però svegliato, suo figlio non era più vicino a lui. L’uomo è andato a cercarlo e lo ha trovato chiuso nell’elettrodomestico. Apparentemente, la macchina non era operativa al momento e il portello chiuso.

Un medico dell’ospedale ha dichiarato che il bambino potrebbe essersi soffocato a causa delle condizioni ermetiche all’interno della lavatrice. In ogni caso, molti dubbi saranno risolti dall’autopsia.

Nel giugno 2015 si è verificato un incidente analogo nella periferia di Tokyo, nella città di Ome. Un bambino di 7 anni è morto dopo essere stato trovato da sua madre inerme in lavatrice.

Sul sito web del National Affairs Affairs Centre del Giappone, si afferma che “ci sono molti modelli di lavabiancheria per i quali la porta non può essere aperta dall’interno una volta chiusa“.

Il consiglio per tutti è quello di  tenere sempre la porta chiusa quando non si utilizza l’elettrodomestico e di utilizzare la “funzione di sicurezza bambini” per impedire ai bambini di aprire la porta dall’esterno.

E voi unimamme, avete mai pensato a questo rischio?


Universomamma è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie seguici qui: Universomamma.it