Bambini: tutte le informazioni per avere una casa sicura

Come avere una casa sicura: tutte le informazioni per evitare gli incidenti domestici, che ogni anno causano danni importanti e spaventi.

Secondo l’Istat, l’ultima ricerca di riferimento che riguarda gli incidenti domestici dice che quasi 700mila persone nel 2014 ne sono stati vittime: di questi i casi di urto o schiacciamento sono più frequenti tra i bambini e i ragazzi tra i 6 e i 17 anni (25,3% tra 6 e 13 anni e 35,1% tra 14 e 17 anni).

Leggendo questi dati vale quindi prestare attenzione al posto che dovrebbe essere quello più sicuro tra tutti, ovvero la propria casa. I bambini trascorrono infatti la maggior parte del proprio tempo a casa ed è necessario che essa sia a misura dei più piccoli, prevenendo quelli che possono essere i maggiori pericoli.

Casa sicura a misura di bambino: i consigli degli esperti del Bambino Gesù 

L’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù ha pubblicato un nuovo numero del proprio magazine “A scuola di salute” per parlare di tutte le accortezze che si devono utilizzare quando si è nella propria abitazione: “La Guida per una casa sicura”.

Riprendiamo le informazioni più importanti:

Cominciamo dal “regno” dei bambini, ovvero la loro cameretta.

Anche per evitare la Sids, bisogna che:

  • il letto non sia riempito di giocattoli
  • i bambini non indossino collane o braccialetti che potrebbero o soffocarli o avere delle parti staccabili che potrebbero essere inalate
  • no a cuscini troppo grandi e troppo alti, meglio se di gommapiuma 
  • i lettini devono avere sbarre alte tra i 75 e gli 80 cm e avere una distanza tra una sbarra e l’altra di 8 cm
  • no a lampade o luci che possono surriscaldarsi 
  • i girelli devono avere un sistema anticaduta
  • non fumare all’interno della stanza
  • i giocattoli devono corrispondere alle norme di sicurezza e controllare che non abbiamo parti staccabili che potrebbero costituire un pericolo 

Passiamo invece al bagno, un altro luogo dove potrebbero celarsi dei pericoli. Vediamo insieme quali:

  • quando si fa il bagno ai bambini, mai lasciarli soli: per annegare sono infatti sufficienti 5 cm d’acqua
  • poiché la maggior parte degli incidenti riguarda le ustioni, bisogna prestare attenzione alla temperatura dell’acqua, che dovrebbe essere mantenuta al di sotto dei 40 gradi (37 è perfetto).
  • quando si tirano fuori i bimbi, appoggiarli su dei tappettini antiscivolo, in modo che non cadano
  • successivamente togliere subito l’acqua dalla vasca da bagno, dalla vaschetta, dai catini e da qualsiasi contenitore la contenga
  • anche i fasciatoi devono essere corredati di sponde anti caduta
  • mai lasciare il phon in mano al bambino per evitare che si scotti
  • non lasciare in bella vista prodotti che potrebbero essere pericolosi perché ingeriti, come saponi, shampoo, detersivi e anche ciò che usano mamma e papà come rasoi elettrici o depilatori. Anche pinzette, lime, smalti e trucchi devono essere posti in luoghi inaccessibili e chiusi, possibilmente in alto. 

E se i bambini amano giocare in salotto? Ecco qui alcune semplici regole:

  • se i bambini vogliono guardare la televisione, non devono stare molto vicini, ma ad una distanza di almeno 5 volte la diagonale della tv
  • non lasciare in giro oggetti piccoli come caramelle, batterie, bottoni, confetti o pezzi di cibo che potrebbero essere facilmente ingeriti
  • dotare i tappetini di una protezione antiscivolo
  • se il salotto porta alle scale, meglio usare una protezione come un cancelletto
  • i tavolini o i tavoli di vetro possono essere ricoperti da speciali pellicole che possono contenere i frammenti di vetro in caso di rottura 
  • non posizionare mobili o divani vicino alle finestre in modo che i bambini non possano arrampicarsi
  • ogni mobile o libreria deve essere fissato al muro per evitare che si possa ribaltare 
  • usare il salvavita nel caso in cui il bambino possa infilare le dita nelle prese
  • e per evitarlo mettiamo i salvapresa sopra:)
  • copriamo gli spigoli con dei coprispigoli 

E’ bello cucinare assieme a mamma e papà, però è importante che si tengano a mente alcun regole importanti:

  • usare sempre fornelli che siano a gas mantenendoli adeguatamente e insegnando ai bambini a non avvicinarsi mentre sono accesi (magari in questo caso si possono usare dei para fornelli in modo che non si avvicinino)
  • non tenere i bambini in braccio mentre si cucina
  • tenere lontano dalla loro portata tutti gli oggetti che potrebbero essere un pericolo, come coltelli e forbici, mettendoli in un cassetto chiuso o con uno strumento che ne impedisca l’apertura
  • chiudere in un ripiano non accessibile tutti gli utensili da cucina, come pentole e padelle
  • per quanto riguarda il momento della pappa: controllare sempre il bambino, non lasciarlo solo in modo che non si rovesci addosso liquidi caldi.
  • tutti i prodotti per la pulizia della cucina devono essere riposti in alto e non accessibili
  • chiudere anche a chiave lo spazio degli alcolici e dei liquori
  • mai travasare in bottiglie di uso quotidiano, o peggio ancora in bottiglie destinate ad altro uso – come quelle dell’acqua per esempio – detersivi o sostanze tossiche. 

Per giocare all’esterno:

  • sul balcone è meglio che non ci siano mobili che possano fare da scalino
  • controllare che l’altezza del parapetto sia sufficiente, altrimenti mettere una rete di protezione
  • assicurarsi che il pavimento sia asciutto per evitare scivolamenti 
  • in giardino invece: mai lasciare i bimbi da soli ed assicurarsi che tutti i giochi siano omologati CE
  • nel caso fosse presente una piscina, delimitarne il perimetro
  • non lasciare incustoditi oggetti da lavoro come vanghe, forbici da giardiniere, rastrelli etc.
  • attenzione anche alle piante che ci sono in giardino. Alcune, se ingerite, possono essere moleste, come l’oleandro o il rododendro.
  • Coprire sempre i bambini con una maglietta se la giornata fosse molto calda e con un’ adaguata protezione solare, con tanto di cappello e occhiali da sole
  • togliete tutte le sostanze tossiche e i prodotti che possono essere pericolosi 

E voi unimamme cosa ne pensate? Le vostre case sono a misura di bambino? Io devo ammettere di avere ancora qualcosa da sistemare!

Un consiglio: se vi scaricate la Guida troverete degli utili post-it da ritagliare e attaccare al frigo!

Intanto vi lasciamo con il post che parla dei 30 consigli per evitare gli incidenti domestici per i più piccoli. 

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta