certificato medico Certificato medico per assenze da scuola: non sarà più necessario nel Lazio come già accade in alcune regioni italiane.

Il certificato medico non servirà più per giustificare le assenze a scuola in caso di malattia. La novità per semplificare gli adempimenti burocratici a carico dei genitori è stata appena introdotta dalla Regione Lazio. Vediamo come e quando si applica la nuova legge regionale.

Certificato medico per assenze da scuola: non servirà più anche nel Lazio

Novità per gli studenti del Lazio a partire da questo anno scolastico: non sarà più necessario presentare il certificato medico per giustificare l’assenza da scuola per malattia di durata superiore ai 5 giorni.

Il provvedimento è stato appena approvato in Consiglio Regionale del Lazio, durante la discussione del Collegato del Bilancio.

Il certificato medico continuerà a essere obbligatorio solo nei casi in cui ci sia bisogno della certificazione per misure di profilassi previste a livello nazionale e internazionale per esigenze di sanità pubblica, per esempio, per una epidemia, o se chi lo chiede dovrà presentarlo in Regioni diverse dal Lazio. In tutti gli altri casi bambini e ragazzi torneranno a scuola senza dover passare per il medico.

Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, ha spiegato che si tratta di “una scelta per la semplificazione che porta maggiori tutele per i bambini e meno burocrazia per le famiglie e gli istituti scolastici.

Con l’approvazione dell’articolo odierno la Regione Lazio, che è leader in Italia per quanto riguarda le coperture vaccinali e che ha esteso la continuità assistenziale pediatrica anche al sabato, la domenica e nei festivi, decide di ridurre la burocrazia senza diminuire la prevenzione“, ha sottolineato Zingaretti.

Il provvedimento parte subito, già da questo anno scolastico. L’articolo che lo prevede, contenuto nel cosiddetto ‘collegato’ al Bilancio, è stato approvato dal Consiglio regionale del Lazio, ma con il voto negativo di Sergio Pirozzi, ex sindaco di Amatrice ora consigliere regionale, e del M5s, che con il consigliere Davide Barillari ha presentato una serie di emendamenti (tutti respinti) per estendere i casi in cui lasciare obbligatorio il certificato medico per giustificare le assenza da scuola per malattia. Barillari è autore anche di una discussa proposta di legge regionale no vax che prevedeva la quarantena per i bambini vaccinati, insieme a tutta una serie di misure sanitarie antiscientifiche che hanno suscitato scalpore e indignazione a livello nazionale.

La non obbligatorietà del certificato medico per le assenze da scuola è già prevista in alcune Regioni del Centro Nord Italia, tra cui:

Lombardia,

Friuli Venezia Giulia,

Umbria,

Liguria,

Provincia di Trento,

Piemonte,

Provincia di Bolzano,

Emilia Romagna.

Che ne pensate unimamme di questo provvedimento? Lo ritenete utile?