educazione figli prima a casa

Educazione dei bambini: la scuola e la famiglia spesso sono in conflitto. Un cartello appeso all’ingresso di una scuola portoghese insegna che l’educazione parte prima di tutto da casa. 

E’ una domanda senza tempo: dove inizia la responsabilità della scuola e dove finisce? E’ particolarmente rilevante quando ci si chiede fin dove devono intervenire gli insegnanti e dove i genitori. Un tempo queste due agenzie educative andavano di pari passo, mentre oggi sembra che i figli siano intoccabili. Vuoi perché si hanno sempre più tardi, vuoi perché rimangano spesso figli unici, non imparano a comportarsi come si deve. Non accettano i no, pensano che tutto sia loro dovuto, non riconoscono l’autorità.

Visti gli ultimi fatti di cronaca – per esempio quello dello studente che ha accoltellato la sua insegnante – e l’incapacità di crescere dei figli con educazione, trattandoli come dei “piccoli Buddha”, è importante che i genitori insegnino la gentilezza e appunto l’educazione fin da piccoli.

L’educazione si impara a casa: il messaggio di una scuola 

Una scuola portoghese ha deciso di chiarire il problema una volta per tutte attaccando un poster alla sua entrata e il messaggio è forte e chiaro, tanto da essere diventato virale.

Si tratta di poche e semplice righe – cinque punti per la precisione – che parlano del ruolo dei genitori, un ruolo così importante che influisce anche nel comportamento dei bambini a scuola.

Cari genitori,

  • Vorremmo ricordarvi che le magiche parole come ciao, per favore, prego, mi dispiace e grazie, tutte si iniziano ad imparare a casa. 
  • E’ anche a casa che i bambini imparano ad essere onesti, ad essere in orario, diligenti, a mostrare ai loro amici l’empatia, così come a mostrare rispetto per le persone più anziane e per tutti gli insegnanti
  • La casa è il luogo in cui imparano a mettere in ordine, a non parlare con la bocca piena, e come/dove sistemare la spazzatura. 
  • La casa è anche il luogo in cui imparano ad essere organizzati, a prendersi cura delle loro cose e che non va bene toccare quelle degli altri. 
  • Qui a scuola, d’altra parte, insegniamo il linguaggio, la matematica, la storia, la geografia, la fisica, le scienze e l’educazione fisica. Noi rinforziamo solamente l’educazione che i bambini ricevono dai loro genitori”.

E voi unimamme cosa ne pensate?

Intanto vi lasciamo con il post che parla di educazione dei figli, 15 regole consigliate da un noto psicologo infantile.