Il latte materno visto al microscopio è davvero “oro” (FOTO & VIDEO)

Una mamma scienziata fa un interessante esperimento confrontando il latte materno e il latte artificiale al microscopio.

Allattamento al seno e formula

The scientific Mom

Chi non ha famigliarità con i bambini e l’allattamento forse non sa che il latte materno viene definito il “liquido d’oro”.

Una mamma blogger Amy Oyle  ha sottoposto il proprio latte a un esperimento scientifico per provarlo.

“Il latte materno è oro”: l’esperimento di una mamma scienziata

 

La mamma ha quindi documentato tutto scattando foto per ogni campione avendo cura di rilevare i filtri colorati usati nel microscopio. Questi poi sono stati confrontati anche con il latte artificiale.

Quindi è partito così il The Liquid Gold Project con cui questa mamma ha comparato il latte al seno prodotto in 2 mesi e 1/2 per con il latte artificiale.

Quello che ha scoperto Amy è che il latte materno è una miniera d’oro di:

  1. acqua
  2. grasso
  3. cellule del sangue
  4. batteri
  5. proteine
  6. aminoacidi
  7. enzimi, ecc…

Quello che si può intravedere nella foto sono gocce d’acqua, grassi e un’infarinatura di globuli bianchi.

Quando ho visto questa immagine ho deciso subito di condividerla con il mio gruppo di mamme. Da quel momento ha cominciato a circolare su Facebook tra le mamme fino ai gruppi di allattamento al seno. C’erano mamme orgogliose di delle cose incredibili che il nostro corpo può fare. Cresciamo i bimbi dentro di noi, li portiamo in questo mondo e ora possiamo allattarli. E abbiamo fatto tutto da zero ha scritto la donna.

Poi la donna ha guardato anche il latte artificiale.

formula

Quello che ha scoperto è stato molto affascinante: nel latte artificiale ha infatti notato piccole particelle che parevano ripartite in catene più piccole. Ha anche trovato degli ammassi solidi che non potevano essere visti a occhio nudo.

Questa mamma ha poi continuato onendo a confronto gli scopi dei vari componenti dei due tipi di latte e questo è ciò che ha scoperto:

Latte materno

Grassi: sviluppo neurologico, energia, crescita dei tessuti

Lactoferrina: presente per la maggior parte nel colostro, queste proteine lavorano per prevenire la sopravvivenza e la crescita dei batteri, virus, ecc…  essenzialmente rappersenta la base del sistema immunitario dei neonati

Anticorpi e globuli bianchi: sono i difensori dei sistema immunitario

Proteine: queste sono usate per le funzioni cellulari, il funzionamento del sistema immunitario, per funzioni strutturali (come i tessuti), il metabolismo e molto altro.

Carboidrati: provvedono all’energia per tutte le funzioni del corpo

Vitamine: A, B1, B2, B6, B12, D e lo iodio

Minerali: calcio, fosforo, sodio, potassio, ferro, zinco e altri

Sodio Cloride: aiuta i nervi a inviare messaggi a tutto il corpo, aiuta l’intestino ad assorbire i nutrimenti, aiuta l’equilibrio dell’acqua e gli acidi del corpo

Potassio Cloride: aiuta i nervi a inviare messaggi nel corpo, mantiene l’integrità della membrana cellulare, è vitale per le funzioni del cervello

Immunoglobulina A: anticorpo molto importante per il rivestimento di muco del nostro corpo e incaricato di essere in prima linea nella difesa del corpo

Urea: porta i rifuti e si occupa dell’assorbimento dell’acqua

Acido urico: antiossidante e donatore di elettroni

Creatine: creatina ATP che è un nucleotide usato dalle cellule per l’energia. Viene usata da tutte le cellule

Amino acidi: spesso usati per costruire le proteine

Nucleotidi: costruiscono mattoni di DNA

Complessi di zucchero: oligosaccaridi inclusi che sono complesse catene di zuccheri. Si trovano solo nel latte umano

Batteri: ce ne sono 600 ceppi, favoriscono la digestione e altre funzioni corporee

Latte artificiale

Proteine: usate per le funzioni cellulari, il funzionamento del sistema immunitario, funzioni strutturali (come i tessuti), metabolismo e molto altro.

Grassi: oli vegetali e di pesce, per lo sviluppo neurologico, la crescita dei tessuti e l’energia

Latte vaccino: processato per ridurre il contenuto di caseina (una catena proteica complessa che, in larga quantità, è difficile da digerire) aumenta il contenuto di siero di latte per rendere la razione più simile al latte umano

Acido linoleico: un acido grasso omega 6 essenziale per lo sviluppo cognitivo

Vitamine: A, B1, B2, B6, B12, D e lo iodio

Niacina: aiuta nel metabolismo delle cellule, rimuove le tossine dal corpo

Acido folico: aiuta la produzione e il mantenimento di nuove cellule, aiuta a mantenere la purezza del DNA, aiuta a prevenire mutazioni che possono causare il cancro

Minerali: calcio, zinco, magnesio, rame, ferro e fosforo

Sodio Cloride: aiuta i nervi a inviare messaggi a tutto il corpo, aiuta l’intestino ad assorbire i nutrimenti, aiuta l’equilibrio dell’acqua e gli acidi del corpo

Potassio Cloride: aiuta i nervi a inviare messaggi nel corpo, mantiene l’integrità della membrana cellulare, vitale per le funzioni del cervello

Carboidrati: provvede all’energia per tutte le funzioni del corpo

Nucleotidi: costituiscono i mattoni del DNA

Emulsionanti e stabilizzanti: rompono i grassi in piccoli pezzi e impediscono la separazione di oli e acqua nella formula

Diluenti: un riempitivo, di solito usato nella forma di latte scremato, nella formula senza acqua.

Le conclusioni di questa mamma sono che il latte materno contiene moltissime sostanze nutrienti che cambiano secondo l’età dei bambini, il momento della giornata, l’ambiente che circonda la mamma, i suoi geni, i suoi batteri e la sua dieta. Inoltre continene anticorpi e proteine che non si trovano altrove.

Il latte artificiale contiene molte sostanze per renderlo simile, il piu’ possibile, al latte materno. La scienza è costantemente al lavoro per aggiungere sostanze mancanti, e una delle ultime aggiunte saranno i probiotici.

Questa mamma infine ha scoperto che scuotendo la formula si formano grandi bolle di aria, mentre mescolando e facendola vorticare le bolle sono più piccole. La presenza di bolle d’aria è ritenuta causa della cattiva digestione per i bimbi.

La lezione che Amy Oyle ne ha ricavato è che sia che diamo il latte materno, sia che diamo quello artificiale, ciò che conta è creare un legame unico con i figli. E aggiunge: “Qui siamo tutte mamme e cerchiamo di fare il meglio per le piccole persone che amiamo. Mamme del mondo siate orgogliose di questa sostanza unica che avete creato, e siate orgogliose della scienza che vi copre le spalle e che si impegna per creare sempre più bontà vitale al corpo e al cervello dei vostri bimbi conclude la mamma.

Segue un video che abbiamo trovato su youtube sempre sul latte materno visto al microscopio. Guardatelo, ne vale la pena!

 

 

Unimamme e voi cosa ne pensate dei risultati e delle considerazioni di questa mamma?

Anche voi siete orgoglioso del nutrimento che riuscite a dare ai vostri piccoli?

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta