Tragedia in Calabria: a seguito del forte temporale una mamma di 26 anni è stata trovata morta insieme a uno dei suoi figli. L’altro è ancora disperso.

Stefania Signore, una mamma ventiseienne di 2 bambini è morta insieme a uno dei suoi piccoli.

A causa del maltempo in questi ultimi giorni, su alcune zone della Calabria si sono abbattuti fino a 300 millilitri d’acqua in sole 6 ore, facendo enormi danni.

Una delle zone colpite è stata anche quella di Lamezia Terme dove viveva la donna insieme alla sua famiglia.

Il torrente Cantagalli, tra i comuni di San Pietro a Maida e San Pietro Lametino è esondato, travolgendo tutto.

Stefania, che lavorava in un call center, era uscita per andare a prendere i figli di 7 e 2 anni che erano dai nonni. Non ricevendo più notizie la famiglia aveva allertati i soccorsi.

Il telefono di Stefania era ormai spento da 20 ore.

Stando alle prime ricostruzioni questa famiglia, originaria di Falerna, nel tentativo di mettersi in salvo dalle violenti piogge, sarebbe scesa dall’auto, ma un’onda del fiume Cantagalli li avrebbe travolti.

La macchina di Stefania, un’Alfa Romeo Mito, era stata rinvenuta nei pressi del cavalcacia che collega San Pietro Lametino a San Pietro Maida ancora con le frecce accese.

La zia dei piccoli aveva lanciato anche un appello sui sociali condividendo la fotografia dei nipoti.

Continuano le ricerche del secondo bambino, il più piccolo di 2 anni.

Unimamme, cosa ne pensate di questa tragedia di cui si parla su Il Messaggero?

Noi vi lasciamo con il ricordo dell’esondazione del Torrente Raganello.