Meghan Markle regala i vestiti di Archie (Paul Edwards – Pool/Getty Images)

Meghan Markle regala i vestiti di Archie ai bimbi africani di Cape Town.

La duchessa di Sussex Meghan Markle, in visita in Sudafrica con il marito, il principe Harry d’Inghilterra, ha voluto fare un regalo ai bambini africani. Meghan ha voluto condividere gli abiti del suo bambino e lo ha fatto con le mamme di una associazione no profit di Cape Town molto particolare.

Meghan Markle regala i vestiti di Archie ai bambini figli di donne con Hiv

In questi giorni i duchi di Sussex Meghan e Harry sono in visita ufficiale in Sudafrica e con loro hanno portato anche il piccolo Archie, per il suo primo viaggio all’estero a pochi mesi di età. Con sé Meghan ha portato i vestitini del figlio per donarli ai bambini africani. La duchessa ha ricevuto tantissimi regali per la nascita del figlio, soprattutto abiti, talmente tanti che Archie non potrà indossarli tutti, perché nel frattempo sarà cresciuto. Così Meghan ha deciso di regalarli e non poteva esserci occasione migliore del viaggio in Sudafrica con marito e figlio.

LEGGI ANCHE –> GLI AUGURI DI MEGHAN MARKLE PER IL 35° COMPLEANNO DEL PRINCIPE HARRY

Durante la visita in Sudafrica con il marito Harry e il figlioletto Archie, Meghan ha colto l’occasione per donare i vestitini del figlio alle mamme e ai bambini di un’organizzazione no profit di Cape Town, la mothers2mothers (m2m) che si occupa soprattutto di donne con l’Hiv e dei loro bambini, fornendo assistenza e supporto per le cure e aiutandole a trovare un lavoro.

Meghan ha portato con sé un borsone pieno di vestitini e li ha donati alle mamme dell’associazione, passando un po’ di tempo con loro, a parlare e giocare con i loro bambini. Per la duchessa di Sussex è stato un momento importante di condivisione. “È fantastico poter condividere con altre famiglie roba di casa mia che può essere d’aiuto per altre persone. Ti dà il senso della comunità“, ha commentato Meghan con entusiasmo.

Meghan Markle a Cape Town (Paul Edwards – Pool/Getty Images)

La donazione di Meghan dei vestitini di Archie era stata giù annunciata dalla Casa reale britannica prima della partenza dei duchi su Sussex per il Sudafrica: “La duchessa è stata riempita di regali in occasione della nascita del figlio… Libri, giocattoli ma soprattutto abbigliamento“. “Archie cresce velocemente, tantissimi abiti non riuscirebbe mai neppure a metterseli“, aveva detto Meghan e così è arrivata la decisione di regalarli.

Quando Meghan è andata in visita alla organizzazione no profit mothers2mothers è entrata subito in sintonia con le mamme e i bambini che l’hanno accolta. La duchessa ha preso posto sulla sedia che le era stata riservata, nel cerchio formato con le altre madri, ma ha subito infranto il protocollo, assumendo un atteggiamento decisamente più informale e amichevole. Meghan è scesa dalla sedia per sedersi in terra sul tappeto in mezzo al cerchio, mettendosi a gambe incrociate e ha invitato anche le altre madri a farlo. Le altre mamme, all’inizio un po’ titubanti e in imbarazzo dopo un attimo di esitazione l’hanno seguita.

Il lavoro che viene fatto qui è davvero speciale“, ha commentato Meghan “avere un’esperienza condivisa crea un risultato molto più forte“.

Meghan con le mamme e i bambini di mothers2mothers (Paul Edwards – Pool/Getty Images)

Poi la duchessa ha invitato i bambini a unirsi a loro per giocare con i giocattoli sul tappeto. “Archie non sarebbe voluto restare sulla sedia“, ha sottolineato. Quindi Meghan si è messa a parlare amabilmente e a scherzare con le altre mamme. Una donna ha le ha detto di aver visto la cerimonia del matrimonio con Harry in tv e che le è piaciuto moltissimo.

Le donne di mothers2mothers hanno anche parlato delle attività della loro organizzazione e del loro lavoro. Meghan ha ascoltato anche tre “Mentor Mothers“, donne che vivono con l’Hiv e che sono impiegate come operatori sanitari in prima linea per servire altre donne e famiglie locali. Il modello dell’associazione, basato sulle interazioni con le mamme, ha raggiunto oltre 11 milioni di donne e bambini sotto i due anni con servizi sanitari e istruzione, in otto Paesi africani. Inoltre, l’associazione è stata attiva anche nel contrasto alla trasmissione dell’Hiv dallr madri ai bambini-

Meghan gioca con una bambina a Cape Town (Paul Edwards – Pool/Getty Images)

Dopo aver parlato con le mamme, Meghan Markle si è intrattenuta con  bambini, giocando con loro. Attimi di tenerezza per la duchessa che ha capito subito come entrare in empatia con le altre donne, soprattutto se sono madri.

Prima di lasciare la sede dell’organizzazione no profit, Meghan ha lasciato due borsoni pieni di vestiti di Archie, come si legge nel post su Instagram dell’account ufficiale dei duchi di Sussex.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

This afternoon in South Africa, The Duchess has continued to meet incredible women from Cape Town. @mothers2mothers does amazing work to train and employ women living with HIV as frontline health workers. All of the women The Duchess met today are from Khayelitsha and Lesotho, and the role they play as ‘Mentor Mothers’ is a lifeline to families in their community. Before departing, HRH donated two large bags of loved but outgrown clothes from Archie and her friends’ children. “It’s so important we’re able to share what’s worked for our family and know that we’re all in this together with each other. So we wanted to share something from our home to each of yours,” she said. #RoyalVisitSouthAfrica • Photo ©️ @ukinsouthafrica

Un post condiviso da The Duke and Duchess of Sussex (@sussexroyal) in data:

La notizia di Meghan che regala i vestiti di Archie è stata data da Vanity Fair.

Che ne pensate unimamme dell’impegno di Meghan per le mamme e del suo donne ai bambini africani?