neonate premature si abbracciano 2
fonte: Daily Mail

Una mamma ha condiviso la foto delle gemelle nate premature.

Una mamma, Ann Lee, ha voluto condividere la gioia di vedere riunite le sue due bambine: le gemelline Olivia e Zoe Poon, nate premature a 29 settimane di gravidanza.

neonate premature si conoscono

“Abbiamo dovuto attendere tanto per vederle riunite. Quando è successo non riuscivamo a crederci.”

neonate premature si abbracciano 3
fonte: Daily Mail

Le piccole sono gemelle monocoriali monoamniotiche, che è una delle gravidanze gemellari a più alto rischio, dal momento che solo il 50% dei gemellini sopravvive alle 26 settimane.

Ogni due settimane dalla decima di gravidanza Ann doveva sottoporsi agli ultrasuini.

neonate premature si abbracciano 4
fonte: Daily Mail

Dopo la 26° settimane la donna è stata ammessa presso il Royal Women’s Hospital dove la monitoravano tre vole al giorno e dove pensavano di farla partorire alla 32° settimana.

Purtroppo, durante un controllo a 28 settimane e 5 giorni è emerso che una delle piccole era in sofferenza.

neonate premature si abbracciano 8
fonte: Daily Mail

“Ero devastata, sapevo che sarebbero state premature, ma non così tanto”.

In sala operatoria c’erano 10 persone, altri 8 medici pediatrici in quella vicino.

I medici erano rilassati e sono riusciti a trasmettere questa sensazione anche ai genitori delle bimbe.

La prima ad uscire è stata Olivia, seguita da Zoe qualche momento dopo. Zoe però, diversamente dalla sorella, non piangeva.

“Non piangeva e non si muoveva, mi ha fatto preoccupare molto, entrambe le bimbe sono state subito portate dai pediatri.”

Dopo 10 minuti un’ostetrica è tornata indietro per comunicare che le bimbe stavanobene.

Le piccine, nate il 26 gennaio scorso, sono rimaste in ospedale a Melbourne. Non si sa ancora quando potranno tornare a casa, ma Ann pensa a metà Aprile.

Stare nella NICU è come essere in una curvatura spazio temporale. Non puoi dire quale momento del giorno sia e in poco tempo sono passate sei ore. Ci sono stati giorni in cui hanno mostrato segni di grande miglioramento e giorni in cui hanno fatto passi indietro”.

“Per me e mio marito è stato emotivamente estenuante. Ora che è trascorso un mese le loro possibilità di sopravvivenza sono del 95%”.

Il primo incontro delle gemelline è stato memorabile. “Abbiamo dovuto aspettare 27 giorni per le prime coccole gemellari, prima hanno piazzato su di me Olivia poi è stato il turno di Zoe di abbracciare sua sorella. Io ho pianto tanto, è un momento che non dimenticherò”.

Anche le infermiere hanno notato che le piccine sono più calme quando sono insieme.

Ora i genitori non vedono l’ora di portarle a casa.

Unimamme, cosa ne pensate di quanto raccontato sul Daily Mail?

Noi vi lasciamo con un esame per aiutare i bambini prematuri.