san Benedetto da Norcia
fonte iStock

L’11 luglio si festeggia il nome di Benedetto in onore di San Benedetto da Norcia, patriarca del monachesimo occidentale.

Il nome Benedetto deriva dall’ebraico “benedictus” e significa “che augura il bene”, “ricco di benedizioni divine”. Si tratta di un nome con forti valenze religiose. Si diffuse nel Vi secolo quando San Benedetto fondò l’ordine dei benedettini.

Le persone con questo nome mirano alla perfezione, amano la solitudine, ma in compagnia si dimostrano simpatici e divertenti. Benedetto ha un grande intuito e perspicacia.

Varianti del nome:

  • Benito
  • Bettino

simboli associati al nome sono:

  • colore: arancio
  • pietra: diamante
  • metallo: argento

Santo del giorno: San Benedetto da Norcia

Si tratta del patriarca del monachesimo occidentale. Nacque a Norcia, in Umbria e venne educato a Roma. La sua data di nascita si fa risalire intorno al 480.

Dopo un periodo di solitudine presso il sacro Speco di Subiaco, si trasferì a Cassino dove fondò il celebre monastero. La sua regola riassume la tradizione monastica occidentale adattandola al mondo latino e apre una nuova vita alla civiltà europea dopo il declino di quella romana.

In questa scuola di servizio del Signore hanno un ruolo determinante la lettura meditata della parola di Dio e la lode liturgica, alternata con i ritmi del lavoro in un clima intenso di carità fraterna e di servizio reciproco.

Sulla scia degli insegnamenti di San Benedetto nel continente europeo e nelle isole sorsero centri di preghiera, di cultura, di promozione umana, di ospitalità per i poveri e i pellegrini. A distanza di 2 secoli dalla sua morte ci saranno più di 1000 monasteri guidati dalla sua Regola. Paolo VI l’ha proclamato patrono d’Europa (24 ottobre 1964).

Si ritiene che sia morto il 21 marzo, ma la sua memoria si celebra l’11 luglio.

La sua eredità porta ancora oggi frutti in tutto il mondo.