Un uomo di 82 anni ha abusato sessualmente della nipote di 16 anni. Adesso è agli arresti domiciliari, ad incastrarlo una registrazione audio.

Una vicenda assurda è avvenuta in un giorno di festa in un paese vicino a Bergamo. Un uomo di 82 anni è stato arresta dalla Polizia con l’accusa di aver violentato una ragazza di 16 anni.

L’uomo anziano è il nonno della vittima. Ad incastrarlo c’è anche un audio degli abusi, che la nipote è riuscita a registrare con il telefonino.

Arrestato un uomo di 82 anni: ha violentato la nipote di 16 anni

Un uomo di 82 anni è stato arrestato dalla Polizia con un accusa molta grave. L’accusa è di violenza sessuale nei confronti di una minorenne, una ragazza di 16 anni. Quello che rende ancora di più orribile la vicenda è che l’anziano sia il nonno della vittima.

Si, l’uomo ha abusato di sua nipote 16enne che, la sera di Pasquetta si era fermata a dormire a casa sua. Era una prassi abituale, a turno tutti i nipoti dell’uomo si fermavano a dormire a casa dell’anziano vedovo e solo.

Una volta che la ragazzina era a letto, come riportato da BergamoNews, l’uomo è entrato in camera sua. Ha iniziato ad accarezzarla e poi è passato ad abusi sessuali più violenti, per un’ora intera.

La nipote non è riuscita a respingere le violenze da parte del nonno, ma ha attivato il microfono del proprio telefonino riuscendo a registrare tutto quello che è successo in quella stanza.

Grazie a questa registrazione l’uomo è stato incastrato dagli inquirenti. Dalla registrazione di sente l’82 enne, che a termine delle violenze, avrebbe chiesto alla nipote se le era piaciuto e di non raccontare a nessuno, tanto meno ai genitori, quello che era successo: “Ti è piaciuto? Dai che ti è piaciuto”, “Non piangere”, “Non dire niente ai tuoi genitori altrimenti mi incastrano”.

Fortunatamente la ragazzina ha trovato il coraggio di raccontare tutto alla sorella maggiore, inviandole anche l’audio. La sorella si è poi rivolta alla madre con la quale si è recata subito dalla Polizia per denunciare l’accaduto.

Le indagini della squadra mobile di Bergamo sono partite subito, coordinate dal pubblico ministero Raffaella Latorraca. Siccome la registrazione era una prova molto forte e soprattutto per il timore che l’anziano potesse ripetere gli abusi hanno spinto gli agenti a intervenire immediatamente.

L’82enne è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale. Siccome ha un’età avanzata è agli arresti domiciliari. La nipote è stata affidata a uno psicologo per affrontare gli abusi subiti. Le indagini sono ancora in corso per capire se la violenza è stata un caso isolato o se era una pratica che andava avanti da tempo ed anche con altre persone.

Leggi anche > Violenza sessuale su una bambina di 4 anni: accusato il nonno

Voi unimamme eravate a conoscenza di questa orribile vicenda? Cosa ne pensate?