aborto papa francesco L’aborto per Papa Francesco “è come affittare un sicario”: l’appello per difendere la vita all’udienza generale del mercoledì.

Questa mattina nella catechesi dell’udienza generale in Piazza San Pietro, che oggi verteva sul V comandamento “Non uccidere”, Papa Francesco ha lanciato un appello: “Dio è amante della vita”.

in ogni bambino malato, in ogni anziano debole, in ogni migrante disperato, in ogni vita fragile e minacciata, Cristo ci sta cercando” ha spiegato il Papa.

Parlando in difesa della vita umana Papa Francesco ha parlato della vita “aggredita dalle guerre, dalle organizzazioni che sfruttano l’uomo, dalle speculazioni sul creato e dalla cultura dello scarto, e da tutti i sistemi che sottomettono l’esistenza umana a calcoli di opportunità, mentre un numero scandaloso di persone vive in uno stato indegno dell’uomo. Questo è disprezzare la vita, è uccidere.”.

Ha quindi parlato dell’aborto: “Un approccio contraddittorio consente anche la soppressione della vita umana nel grembo materno in nome della salvaguardia di altri diritti. E ha aggiunto: “come può essere terapeutico, civile, o semplicemente umano un atto che sopprime la vita innocente e inerme nel suo sbocciare? Io vi domando: è giusto “fare fuori” una vita umana per risolvere un problema? Cosa pensate voi? E’ giusto affittare un sicario per risolvere un problema?.”

E poi si è soffermato sui motivi, parlando di paura, e facendo l’esempio di genitori che ricevono la notizia che il figlio che aspettano ha una disabilità anche grave: “I genitori, in questi casi drammatici, hanno bisogno di vera vicinanza, di vera solidarietà, per affrontare la realtà superando le comprensibili paure. Invece spesso ricevono frettolosi consigli di interrompere la gravidanza, cioè è un modo di dire: “interrompere la gravidanza” significa “fare fuori uno”, direttamente.

La disabilità, la vita vulnerabile, come quella dell’anziano o di un povero, vanno visti, spiega Papa Francesco, come “doni di Dio” che aiutano l’uomo ad uscire dall’individualismo, dall’egocentrismo. L’uomo può crescere solo nell’amore, spiega Francesco, e cita il lavoro dei volontari italiani, i più forti che abbia mai conosciuto aggiunge.

Oltre alla paura, ha indicato tra le cause della scelta di abortire il denaro, riferendosi a quanti dicono che abortire persone con problemi permette di ridurre i costi della sanità, e ancora il successo o il potere. Tutti “parametri errati per valutare la vita” , spiega Francesco.

Infine si è rivolto ai giovani: “A tanti giovani va detto: non disprezzare la tua esistenza! Smetti di rifiutare l’opera di Dio! Tu sei un’opera di Dio! Non sottovalutarti, non disprezzarti con le dipendenze che ti rovineranno e ti porteranno alla morte!

E voi unimamme, che ne pensate di queste parole forti riportate da Vaticannews.va?