Home Senza categoria Rapire un bambino di 5 anni al parcogiochi è facile: un video...

Rapire un bambino di 5 anni al parcogiochi è facile: un video lo dimostra

CONDIVIDI

Care unimamme, oggi parliamo di una questione che toccherà tutte voi in quanto possessori di uno smartphone.

Il dibattito genitoriale sull’utilizzo del cellulare non coinvolge solo i bambini. Molti genitori infatti devono combattere tra l’uso eccessivo del telefonino e la custodia dei propri figli. A volte può succedere che distraendosi un attimo accada quello che nessuno vorrebbe mai accadesse al proprio bambino.

Uso del cellulare: un esperimento sociale

Molti genitori hanno ammesso che i loro telefoni cellulari tendono a distrarli dalle loro famiglie, mentre altri sono fermamente convinti che i dispositivi mobili non siano necessariamente dannosi se usati nel modo giusto. C’è una mamma che è convinta che il marito si distragga fin troppo spesso col cellulare, così si è rivolta a un famoso Youtuber.

Questi doveva simulare il rapimento del figlio della coppia, approfittando della distrazione del padre col telefonino. Questo video, intitolato “Rapire un bambino di fronte al padre (esperimento sociale)”, è stato realizzato nel maggio del 2017 e sta diventando di nuovo virale. Nel video, lo Youtuber spiega che sta facendo il suo “esperimento” per aiutare una mamma a sbugiardare il marito, che sostiene non sia vero che utilizza troppo il cellulare. “Emily è preoccupata per il fatto che suo marito non stia prestando attenzione a suo figlio al parco perché scrive sempre sul suo telefono, fa telefonate e fa il lavoro con il suo cellulare”, ha spiegato.

Per questo, lo Youtuber decide di pedinarlo e dimostrare quanto sia facile rapire un bambino. Ho visto il padre mandare messaggi, ho avvicinato il bambino e l’ho rapito offrendogli delle caramelle. Insomma, il ‘trucco’ ha funzionato. L’uomo cerca per un po’ il figlio, sconvolto, poi lo Youtuber sbuca fuori e gli spiega cosa è accaduto. Il papà sembra scosso ma evidentemente sollevato dall’avere riavuto suo figlio mentre lo stringe forte. Va però detta una cosa: quello che è stato fatto a questo genitore distratto, l’avere in qualche modo giocato con le sue paure, è scorretto.

Insinuare che ogni genitore che invia un messaggio o fa una telefonata mentre è in pubblico con il figlio sta facendo qualcosa di sbagliato è una cosa pericolosa da fare. Suggerire che i “buoni” genitori non distolgano mai gli occhi dal proprio bambino nemmeno per un momento è ridicolo. L’invito è quello a essere presenti e consapevoli, ma è anche importante essere realistici. L’importante, insomma, è non eccedere, in un senso o nell’altro.

Unimamme, voi cosa ne pensate?

Voi riuscite a non distrarvi mai quando siete al parco coi bambini?

Noi vi lasciamo con un altro esperimento sociale in cui un bambino viene rapito sotto gli occhi della mamma.

GUARDA VIDEO

GM