Con la nuova legge di bilancio 2020 per poter usufruire delle detrazioni per le spese sanitarie bisognerà usare mezzi di pagamento rintracciabili. In alcuni casi però si può ancora usare il contante.

spese sanitarie,
medicinali (Google)

Nella nuova legge di bilancio 2020 l’imperativo è che se si vuole godere di una detrazione fiscale del 19% sulle spese sanitarie non bisogna assolutamente utilizzare il contante. Bisognerà quindi munirsi oltre che della tessera sanitaria anche di bancomat, prepagate, carte di credito, bonifici e assegni.

LEGGI ANCHE —> FARMACI BAMBINI | ISTRUZIONE PER UN CORRETTO USO: LA GUIDA DEL BAMBINO GESU’ PER NON SBAGLIARE

Tutte le famiglie dovranno abituarsi a questa nuova modalità. In alcuni casi comunque, si potrà utilizzare ancora il contante. Vediamoli insieme.

LEGGI ANCHE —> FARMACIA DI STRADA: 88 MILA EURO DI FARMACI PER I POVERI IN UN ANNO

Quando si può usare il contante per le spese sanitarie e detrarle

Di seguito viene indicato nello specifico quando si può usare il contante:

  • per acquistare medicinali da banco e quelli omeopatici in farmacia, parafarmacia o supermercato. Naturalmente occorre conservare fattura o scontrino.
  • per l’acquisto di apparecchiature mediche in farmacia o parafarmacia, o strutture che operano assistenza proteica o integrativa (cerotti, bende, termometri, siringhe, occhiali, apparecchi acustici, aerosol, misuratore di pressione, provette ecc);
  • per acquistare dispositivi medici ( come materassi, cuscini speciali);
  • per acquistare dispositivi medico-diagnostici in vitro in farmacia ( come test gravidanza, ovulazione o menopausa, strisce per determinare glucosio nel sangue, ecc.)

Se la struttura è convenzionata anche le spese relative al parto e alle spese di degenza si possono pagare in contanti. 

In questi casi è opportuno farsi rilasciare fattura o ricevuta fiscale.

Per tutti gli altri casi si potranno usare solo mezzi tracciabili come si legge sul portale di informazione e consulenza legale “La legge è uguale per tutti”.

Care Unimamme anche se molte spese mediche si possono ancora fare con il contante, facciamo molta attenzione, da oggi meglio uscire sempre con il bancomat, e conserviamo ricevute e fatture.

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

spese sanitarie, non più contanti
bancomat e carte di credito (Google)