strage giovani
fonte: Il Gazzettino

Nell’ultimo weekend sono morti 12 ragazzi a causa di incidenti stradali.

Il bilancio delle giovanissime vittime di incidenti stradali, quest’ultimo weekend, è davvero tragico.

Fine settimana di sangue sulle strade

Nove ragazzi sono morti a Jesolo, Cesena e Genova.

A Jesolo ci sono state 4 vittime: Riccardo Laugeni, Leonardo Girardi, Giovanni Mattiuzzo ed Eleonora Frasson sono morti dopo che la vettura su cui viaggiavano è finita in un canale nella località Ca’Nani. Erano tutti amici di 22 e 23 anni. Una quinta ragazza: Giorgia Diral, è miracolosamente sopravvissuta allo schianto.

I giovani sono stati  soccorsi da alcuni ragazzi stranieri che hanno portato a riva la ragazza sopravvissuta e i suoi altri tre amici che sono morti subito dopo.

Le vittime stavano tornando a casa dopo una serata trascorsa in spiaggia, verso l’1.30.

Per questo incidente è stato fermato un uomo, di origine rumena e risiedente in Italia dal 2012, che conduceva la seconda auto che avrebbe tamponato i giovani facendoli finire nel canale.

“Ci hanno urtato, siamo volati via” aveva detto subito la superstite, prima di essere condotta in ospedale, illesa, ma in stato di shock.

Ad avvalorare la sua testimonianza c’è anche il riscontro fornito da un altro automobilista che ha riportato la presenza di un’altra macchina che precedeva a forte velocità andando a zig zag.

Per il conducente di quest’auto è stato disposto il fermo. L’accusa è di omicidio stradale plurimo e omissione di soccorso.

Una quinta persona di 28 anni è morta finendo con l’alto contro un platano.

A Cesena, invece, 4 ragazzi sono morti sul colpo dopo le 5 sulla viadi Dismano, nella frazione di Sant’Andrea, a bordo di una seat leon. Stando alle prime ricostruzioni l’auto su cui si trovavano i ragazzi avrebbe uttato un muretto e il conducente avrebbe perso il controllo.

L’auto si è quindi schiantata in un fosso.

A Castrocaro Terme è morta una donna di 27 anni a causa di un incidente stradale. La donna stava guidando un motorino quando ha perso il controllo cadendo a terra. La ventisettenne è morta a causa dei traumi subiti alla testa.

Un morto e due feriti è il resoconto di un incidente avvenuto sulla A7 Genova – Serravalle Scrivia. Questa volta, a essere coinvolti sono due ventenni. Le tre persone coinvolte viaggiavano sulla stessa auto che si è schiantata contro un gard reil.

Tra le cause dello schianto potrebbero esserci un colpo di sonno o l’alta velocità.

Infine, a Caserta, un motociclista di 35 anni è morto sulla strada provinciale 336. Secondo le testimonianze avrebbe perso il controllo della sua moto.

Unimamme, questa è veramente una drammatica conclusione per questo fine settimana di sangue di cui si parla su Ansa.

Voi cosa ne pensate di quanto accaduto? Quali sono le cause di questi incidenti?

leggi anche > Figli al volante: i neopatenti sono più a rischio di incidenti