Scopre di avere un tumore al seno mentre è incinta ma batte i pronostici

L’incredibile servizio fotografico dedicato a una mamma che ha combattuto una dura lotta.

Bonnie Hussey

Unimamme, oggi vogliamo parlarvi di una storia di una mamma che ha dovuto combattere contro una brutta malattia mentre era incinta.

Una mamma scopre di avere il cancro in gravidanza: un servizio fotografico

Maria Crider è una mamma come tante che, purtroppo, a sole 11 settimane di gravidanza, ha scoperto di avere un bozzo al seno.

Il suo medico l’ha rassicurata dicendole che andava tutto bene.  “Potrebbe trattarsi di qualsiasi cosa, il cancro, alla tua età, è poco probabile”.

Tre settimane dopo questa mamma ha ricevuto una diagnosi, a 27 anni, con il terzo figlio in arrivo aveva un cancro al seno triplo negativo, un tipo di cancro che colpisce il 10 – 20% delle persone che hanno il cancro al seno, ed è più probabile nelle donne giovani.

Bonnie Hussey

L’attesa

Maria era a solo 16 settimane di gravidanza quando si è sottoposta a una mastectomia unilaterale del seno sinistro. I medici hanno detto che quello era il primo passo per proteggere lei e il bambino. La sua gravidanza è stata subito giudicata ad alto rischio.

Bonnie Hussey

La squadra

Per tenere traccia dello sviluppo di Logan durante il trattamento per il cancro, la mamma ha incontrato uno specialista di medicina materna fetale, inizialmente ogni 3 settimane, poi settimanalmente nel 3° trimestre.

“Ho fatto gli ultrasuoni al piccolo Logan ad ogni appuntamento con lo specialista e poi test non stressanti ogni settimana negli ultimi due mesi, il bambino si stava sviluppando normalmente, crescendo costantemente”.

Bonnie Hussey

Controllare le calze

Questo scatto è uno dei preferiti della fotografa Bonnie Hussey sul parto “una delle infermiere ha notato quanto fossero carine le calze e lei le ha indicate e ha esclamato: “sono un fottuto fiore delicato

Bonnie Hussey

Pronta a tutto

Lei non stava solo combattendo per il piccolo Logan. Aveva anche altri 2 figli a casa. Tristan ha quasi 5 anni e Liam solo 2.

Baci

Bonnie Hussey

Baci

“La prima volta che ho incontrato Maria, irradiava un genere di aggressività che non ho mai visto o sentito. Ha questa bellissima, forte determinazione e non potete fare a meno di sentirla”.

Bonnie Hussey

Un ultimo tocco

Il mio obiettivo era quello di partorire più vicina al termine possibile. Speravo di poter evitare di fargli avere bisogno dell’unità di rianimazione pediatrica”.

Bonnie Hussey

Benvenuto Logan

Maria ha un messaggio per tutte le mamme col cancro: “il pensiero che i miei bambini abbiano bisogno di me mi fa alzare ogni giorno, anche quando non voglio. Mi sveglio, preparo la colazione, mi preparo il caffè e affronto la giornata. Qualche volta rimaniamo a casa e guardiamo film tutto il giorno. Se mi sento abbastanza bene li porto fuori, al centro scientifico, al parco, a casa di un amico, da Target. Ovunque, solo fuori dai nostri pigiami e da casa”.

Bonnie Hussey

Eccolo qui

Il piccolo Logan è nato perfetto, è arrivato nel mondo a 39 settimane e 1 giorno, come sperava la mamma.

Bonnie Hussey

Pronto per incontrare la mamma

A parte una calcificazione minore la placenta era perfetta. La chemio non ha oltrepassato la placenta.

Bonnie Hussey

 

Insieme alla fine

Per Maria il passo successivo è stato l’allattamento al seno. “Non mi aspettavo di produrre latte. No colostro, niente. I miei medici mi hanno detto di non avere grandi aspettative perché le medicine inibiscono la produzione di latte”.

Bonnie Hussey

Attaccamento

Maria ha fatto qualche ricerca e ha scoperto che alcune mamme nella sua situazione non producevano nulla, qualcuna poco, altre allattavano successivamente. “Per quanto ero al corrente, anche se non avessi prodotto nulla avrei avuto successo, Logan si è attaccato e ha poppato nella OR”.

Bonnie Hussey

Possiamo farcela

Ho continuato ad allattarlo normalmente (senza produrre molto ma volevo la stimolazione nella speranza che aiutasse), ho comprato il colostro che la mia amica Bethany quando suo figlio è nato per dividerlo con Logan. L’ho incrementato dal primo giorno finché non ho ricominciato la chemio. Mi sento molto fiera di me stessa“.

Bonnie Hussey

Una famiglia perfetta

Maria ha vinto questo servizio fotografico di parto da Bonnie Hussey e ha detto che era eccitato per l’opportunità anche perché non poteva permettersi un fotografo per il parto viste le spese per le cure.

Sapeva che Bonnie avrebbe condiviso le foto e questo è ciò che Maria sperava accadesse.

Volevo condividere la mia storia e il viaggio con chiunque. Per aumentare consapevolezza sul cancro al seno, le cure mentre si è incinte, e una maggior educazione nell’individuare il cancro. Il cancro non è prerogativa delle donne che hanno 40 anni”.

Unimamme, cosa ne pensate della storia di questa mamma, raccontata su The Stir, e di come ha combattuto la sua lotta?

Vi lasciamo con la vicenda di una mamma che ha allattato al seno nonostante il cancro.



Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta