Rapporto genitori-figli: 10 consigli indispensabili

Una mamma con un’esperienza ventennale coi bambini dà qualche consiglio sulla genitorialità.

Unimamme, in rete e in libreria abbondano blog e libri dedicati alla genitorialità, ma spesso si tratta di mere operazioni commerciali, quando invece quello che conta di più è l’esperienza diretta.

Consigli per genitori di una mamma stanca degli esperti

Ecco quindi che una mamma di tre figli, la blogger Shiobanh Freegard, con un’esperienza quasi ventennale sui bambini, ha raccolto quelli che secondo lei sono i 10 consigli indispensabili per i genitori, non dati dagli esperti, condividendoli sull’Huffington Post:

  • seno o biberon?: finché il vostro piccolo mette su peso e cresce sano non importa come lo allattiate
  • “non posso riposare!”: i bambini possono prosciugare tutte le vostre energie e dunque vi troverete a provare tutti i metodi di questo mondo per cercare di farli dormire, dal pianto controllato al co-sleeping. Purtroppo quello che funziona per gli uni non è detto che valga per altri. Rassegnatevi, ma sappiate che si tratta solo di una fase
  • le mamme hanno bisogno di compagnia: parlare come i bambini può essere stancante, dunque è fondamentale avere buoni compagni con cui discutere della crescita dei figli e con cui rassicurarsi vicendevolmente. Preparatevi a fare il primo passo, sia online che nella vita reale
  • risolvete le questioni: se rimanete a casa per scelta o meno non importa. Cercate di essere il più felici possibile con il vostro bambino. Qualunque cosa decidiate ricordate che per il vostro piccolo sarete sempre una mamma a tempo pieno e l’unica di cui ha davvero bisogno
  • dilemma da quoziente intellettivo: ad un certo punto potreste pensare che il vostro piccolo è un genio oppure ha un ritardo. Nessuna delle due è vera!
  • gestire il comportamento di vostro figlio è un’arte e non una scienza: dai terribili 2 anni in poi il tutto sta nel tenere il vostro piccolo al sicuro dandogli la possibilità di crescere e imparare. Dove tracciare la linea è compito vostro. Molto importante è essere coerenti, ma anche la capacità di lasciarsi andare di tanto in tanto.
  • bambino vs cibo: quello che cucinate per il vostro piccolo è servito con amore. Per questo vi sentirete rifiutate se il vostro piccolo non vorrà mangiare o sarà particolarmente esigente. Il trucco è di restare rilassata, di servire piatti con gusti differenti e lasciare che i figli si servano da soli. Pranzo e cena dovrebbero essere dei momenti piacevoli, non un teatro di guerra
  • la scuola: studiare è importante, lo sappiamo tutti, ma lo è anche aiutare il vostro bambino ad avere buone maniere, a stabilire delle relazioni, amicizie, fiducia in se stesso e nei suoi progetti. Queste sì che sono le uniche abilità che gli serviranno nella vita
  • ga guerra delle mamme: non importa cosa dicono gli esperti, non c’è un modo giusto. Ogni bambino è diverso, così come lo è ogni famiglia. Nessuno è meglio di te.
  • infine un abbraccio: attraverserete notti senza fine, giorni stressanti e lunghe notti di preoccupazioni. Ricordatevi però che niente dura per sempre. Trovate un momento speciale e fatene tesoro. Il vostro è un lavoro duro, ma essere genitori è un privilegio e voi siete le persone più fortunate del mondo.

Unimamme, da genitori a genitori voi cosa ne pensate di questi suggerimenti? Ne aggiungerete o togliereste qualcuno?

Noi vi lasciamo con alcuni consigli su come parlare ai figli adolescenti.

 

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta