7 efficaci consigli per perdere peso dopo la gravidanza

Alcuni semplici suggerimenti per perdere peso dopo la gravidanza.

donna-obesa

Si sa, una volta che si hanno dei bambini, loro diventano la priorità. Inizialmente poi il primo pensiero è alle loro abitudini alimentari. E le nostre? Cambiano e si adeguano. Giusto o sbagliato? Dipende.

Abbiamo visto che mettere su un po’ di peso, in gravidanza, non è sbagliato, anzi potrebbe aiutare i nostri piccoli, ma con la nascita del bambino si avvicina il momento di rimettersi in forma. Non immediatamente, è chiaro, ma gradualmente, tenendo a bada le nostre “nuove” abitudini alimentari.

Ecco quindi una lista di 7 suggerimenti per perdere peso e non accumularne altro:

1) No alle abbuffate da allattamento al seno

Smangiucchiare dolci mentre allatti non è un’abitudine sana. Piuttoste, se avete fame rosicchiate cubetti di formaggio o mangiate yogurt naturale, questo arricchirà il vostro latte di calcio.

2) Limitate la caffeina

Secondo gli esperti la caffeina abbassa i libelli di zucchero nel sangue inducendoci il desiderio di cibo. Quindi non esagerate. Se avete voglia di qualcosa che vi dia un po’ di energia provate la frutta fresca, latte scremato, yogurt

3) Non mangiate il cibo del vostro bambino

Non c’è niente di male nell’assaggiare le pappine di frutta del vostro piccolo, però c’è un limite, ad esempio non è indicato divorare i suoi spuntini, come le merende.

Mangiare determinati cibi spesso ci ricorda tempi felici, ma dobbiamo fermarci e chiederci “perché stiamo mangiando?”, “Sono davvero affamata?”.

Se siete stanche o annoiate è meglio cambiare abitudini piuttosto che gettarvi sul cibo.

4) Tenetevi al mattino

Al momento della colazione non esagerate coi dolci per accompagnare il vostro caffè. Provate i prodotti integrali che rilasciano energia lentamente durante il giorno e quindi è bene che mangiate meno durante il pasto.

5) Occhio ai pasti del bambino

Ricordatevi che non avete bisogno di calorie extra se non state allattando.  Quindi non mangiate “fuori orario” se vostro figlio lascia qualcosa. Certo, non è bello lasciare che del cibo vada sprecato, ma pensate al vostro girovita.

6) Non cucinate troppo

Cucinare può portare benefici al rapporto con tuo figlio, soprattutto se cucinate torte fatte in casa, ma non altrettanto al tuo girovita. Cucinate solo quello che siete convinte di riuscire a mangiare quel giorno.

Prediligete inoltre la cottura integrale, migliore per la digestione e i livelli di energia.

7) Abolite le cattive abitudini da supermercato

Se vostro figlio vi riduce a trasportare pesanti borse di snack, allora è il momento di cambiare abitudini. Avere spuntini non sani in casa alimenta la vostra tentazione.

 

Come avete visto, non è difficile! Basta fare attenzione.

E voi unimamme li mettete già in pratica o contate di farlo a breve?

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta