“Fidatevi del vostro istinto in gravidanza”: l’appello di una mamma (FOTO)

Una mamma i cui figli hanno avuto un ictus mentre erano in utero lancia un appello alle mamme per fare attenzione ai segnali che provengono dai figli.

ictus

Micah Simmons photography

Una mamma americana ha lanciato un appello alle mamme riguardo alla salute dei loro bambini. Lei si chiama Micah Simmons ed è una fotografa professionista americana, madre di tre bambini e incinta del quarto figlio.

Nonostante i problemi di salute dei primi due figli, Micah ha deciso di avere altri bambini. Ma soprattutto ha voluto mandare un messaggio a tutte le altre mamme affinché siano maggiormente consapevoli della salute dei loro figli, già durante la gravidanza.

Appello alle mamme: attenzione ai segnali dei vostri figli in utero

Micah Simmons ha deciso di pubblicare le bellissime foto dei suoi due figli, Logan e Alyssa, colpiti da ictus durante la gravidanza.

Mentre era alla 35^ settimana di gestazione del primogenito Logan, Micah aveva avvertito che c’era qualcosa che non andava. Quando ha parlato con il medico, tuttavia, le sue preoccupazioni sono state liquidate come le tipiche, immotivate ansie di una donna alla prima gravidanza.

Micah Simmons photography

I timori della donna però erano fondati. Di lì a poco, i medici si sono accorti dei ridotti movimenti fetali e hanno iniziato a prendere la cosa sul serio.

Quando il bambino è nato con parto cesareo, i dottori hanno detto alla madre che Logan era stato colpito da ictus. Le conseguenze di quel trauma sono state: una paralisi cerebrale, epilessia, autismo e ritardi cognitivi. Problemi gravissimi, che forse si sarebbero potuti evitare, almeno in parte, se l’ictus fosse stato scoperto subito.

 

Quando Micah è rimasta incinta del secondo figlio, una bambina di nome Alyssa, ha sentito ancora che c’erano dei problemi. Questa volta però si è rivolta ad un altro medico, una dottoressa che l’ha ascoltata. L’intervento è stato immediato e i danni subiti da Alyssa, ancora per un ictus fetale, sono stati limitati.

La bambina ha subito tre piccoli ictus, che le hanno provocato dei danni alla vista, ma nulla di veramente grave. Soprattutto di gran lunga inferiori a quelli del fratello.

L’intuizione di Micah, il suo sesto senso di mamma, aveva avuto ragione. Ecco perché la donna ha deciso di lanciare un appello alle mamme e sensibilizzarle sul tema.

“Innanzitutto fidatevi del vostro istinto. Se qualcosa sembra non andare per il verso giusto, insistete con il vostro medico perché vi prenda sul serio. L’intuizione di una mamma si avvicina molto alla verità

Nonostante i problemi di salute ai due figli maggiori, Micah ha scelto di avere altri figli. Una bambina, nata perfettamente sana e senza problemi, e un altro figlio in arrivo.

Micah Simmons photography

Micah Simmons descrive i figli Logan e Alyssa come bambini felici e pieni di vita. Nonostante le sfide che devono quotidianamente affrontare, sono bambini che amano giocare e divertirsi come tutti gli altri.

La mamma fotografa ha deciso di mostrare le foto dei figli sulla sua pagina Facebook e raccontare la sua storia, per sensibilizzare sull’ictus fetale, una patologia poco conosciuta e sottovalutata.

“Il mio desiderio è quello di aumentare la consapevolezza su queste piattaforme per i miei bambini, che sono sopravvissuti all’ictus, per gli altri bambini, per i piccoli che non ce l’hanno fatta e per i loro genitori. Riuscire a utilizzare la mia arte e le mie foto per raggiungere questo obiettivo”.

Micah ha ricordato, infatti, che molte persone non sanno che l’ictus può colpire a qualunque età.

L‘ictus pediatrico è una delle principali cause di morte dei bambini, sottolinea questa mamma, e aggiunge che accade 1 volta ogni 1500 nascite. La percentuale maggiore avviene nelle ultime settimane di gestazione o nel primo mese dopo la nascita. Sia per Logan che per Alyssa è avvenuto intorno alla 36esima.

Per essere consapevoli dei campanelli di allarme e dei sintomi, la fotografa consiglia di fare attenzione a questi segnali:

  • la faccia di una persona che scivola da un lato,
  • la braccia cadono verso il basso,
  • la parlata strana o farfugliante.

Quando si manifestano questi sintomi è bene chiamare subito il pronto intervento, perché il tempo è cruciale.

La donna ha anche un blog: micahsimmonsphotography.com

Micah Simmons photography

Voi unimamme che ne pensate di questa storia? Eravate al corrente che l’ictus può colpire anche il feto in gravidanza?

Noi vi ricordiamo il nostro articolo sulla storia del bambino nato con metà cuore, sottoposto 9 operazioni e colpito ictus che è sopravvissuto.

VIDEO: una storia di icuts neonatale

Firma: valeria bellagamba

Notizie Correlate

Commenta