Bonus baby sitter: 600 Euro al mese per nido o baby sitter, domande al via

Viene rilanciato il bonus baby sitter, promessi 600 Euro netti al mese per 6 mesi per agevolare le mamme a tornare al lavoro dopo il congedo di maternità.

bonus-bebé_


 

Unimamme, finalmente una buona notizia per tutte voi neo mamme che si trovate a far fronte alle spese per il vostro bimbo appena arrivato in famiglia.

Finalmente riparte il bonus baby sitter, una riforma risalente al governo Monti per aiutare le donne che rientravano al lavoro dopo il periodo di maternità obbligatorio.

Bonus Baby sitter: cos’è, come si richiede, chi può usufruirne

Il bonus consiste in 600 Euro netti al mese per 6 mesi che possono essere utilizzati per pagare la baby sitter o l’asilo nido con versamenti “in chiaro” fatti all’Inps.

Questa volta il bonus potrà essere richiesto non solo da chi lavora nel settore privato, ma anche dai dipendenti del settore pubblico.

Le richieste possono già essere presentate attraverso il sito internet dell’Inps e la scadenza è nel dicembre del 2015.

I diretti interessati però devono sbrigarsi, perché per assegnare il bonus peserà l’ordine di presentazione delle domande fino all’esaurimento dei fondi disponibili per il quale sono stati stanziati 20 milioni di Euro nel 2014 e altrettanti nel 2015.

Non è ancora chiaro se, a fronte del numero di richiedenti, il bonus potrebbe essere ridotto rispetto ai 600 Euro promessi o se potrebbe essere fissato un tetto massimo di Isee (l’indice di ricchezza del nucleo familiare).

In precedenza questo provvedimento era fallito e noi ne avevamo illustrato le varie motivazioni, ora speriamo che invece grazie anche a una migliore promozione, il sostegno venga elargito a chi ne ha davvero bisogno.

Voi unimamme cosa ne pensate? Voi proverete a richiederlo?

 

 

Fonte: Corriere.it

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta