“Chiedo sempre al mio bimbo se posso abbracciarlo”, il post virale di una mamma

Una mamma scrive su Instagram che chiede sempre il permesso a suo figlio di 6 mesi prima di prenderlo, per rispettare il suo corpo.

I genitori spesso si “spupazzano” i propri figli: danno loro tanti bacini, fanno le pernacchie sulla pancia, li coccolano. Eppure c’è qualcuno che fa esattamente il contrario: a dirlo è Nisha Moodley che in un post su Instagram diventato virale ha scritto una cosa che ha causato delle discussioni.

Una mamma chiede il permesso al proprio figlio per abbracciarlo 

Nisha ha infatti scritto di non avere paura ad ammettere che chiede il permesso al suo bambino prima di poterlo tenere e il suo ragionamento potrebbe sicuramente cambiare la comune opinione su chi deve tenere in braccio i bimbi. Nisha ha infatti detto che domanda al suo bimbo di 6 mesi se lo può tenere:

“Dal momento in cui è nato gli abbiamo sempre chiesto se possiamo prenderlo. Perché? Perché vogliamo che sappia che il suo corpo è il suo, e che i corpi degli altri sono loro, e che nessuno arriva a fare delle scelte sul corpo di qualcun altro”.

Moodley dice anche che le stesse regole dovrebbero applicarsi per amici e parenti desiderosi di mettere le mani su un bambino coccolone che non è il loro:

Se vi capitasse di voler tenere il bambino di qualcun altro, il mio suggerimento è quello di chiedere al genitore, poi chiedere al bimbo. Mi tocca sempre il cuore quando qualcuno prende un momento per connettersi con lui e dice: ‘Posso tenerti?”

Alcune persone  – dopo che ha scritto il post su Instagram – sono state del tutto d’accorso con lei e l’hanno applaudita per l’enorme rispetto che ha per il figlio Raven. Ma altri invece pensano che 6 mesi siano un po’ pochi per chiedere il permesso.

Moodley ha detto a Yahoo!  che pensa che chiedere il permesso sia fondamentale per insegnargli il rispetto per il suo corpo e a impedirgli di diventare un predatore sessuale o una vittima. Anche senza pensare a conseguenze estreme, i bambini spesso non hanno voce in capitolo, ma ad un certo punto hanno bisogno di sapere che dire “no” è un bene. Se siete d’accordo con l’approccio di Nisha o no, il suo post è sicuramente pieno di spunti di riflessione.

E voi unimamme cosa ne pensate?

Intanto vi lasciamo con i tanti benefici che produce un abbraccio. 

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta